Pad thai vegan

Un grande classico della cucina thailandese, il pad thai è un piatto a base di noodles di riso, verdure, tofu e arachidi, il tutto condito da una salsina super saporita

Pad thai vegan

Stampa

Pad thai vegan

Il pad thai è forse il piatto thailandese più conosciuto e apprezzato, e le ragioni non mancano di certo: un ricco piatto a base di noodles di riso, tofu, una grande varietà di verdure saltate, germogli di soia e arachidi sono gli ingredienti di questo spettacolare primo piatto, il tutto condito con una salsa saporitissima. Un piatto imperdibile da provare almeno una volta nella vita.

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 20 min (+ 30 min di ammollo)
    Cottura: 5 min
    Tempo tot.: 25 min
    Dosi per: 4 persone

Si cucina!

Come prima cosa mettete i noodles di riso in ammollo in abbondante acqua a temperatura ambiente per 30 minuti e lasciateli ammorbidire. Nel frattempo tagliate a dadini il tofu, tritate la parte bianca del cipollotto, dividete in cimette i broccoli, tagliate a bastoncini le carote e affettate i funghi. A parte tritate grossolanamente anche le arachidi e tenetele da parte.

Saltiamo il tofu e le verdure

Scaldate in un wok un po’ di olio di sesamo e saltatevi il tofu e il cipollotto tritato per un paio di minuti a fiamma medio-alta fino a doratura. Toglieteli dal wok e teneteli da parte. Scaldate un altro po’ di olio di sesamo e questa volta saltate i broccoli insieme alle carote e ai funghi fino a quando saranno dorati ma ancora croccanti, quindi rimuovete anche le verdure dal wok.

Condiamo i noodles

Versate in padella tutti gli ingredienti per il condimento, fate scaldare e unite i noodles scolati dalla loro acqua di ammollo. Cuoceteli per un minuto, poi unite il tofu, le verdure saltate e i germogli di soia e saltate a fiamma viva per un altro minuto per far insaporire il tutto. Impiattate i vostri noodles, completate ciascun piatto con le arachidi e uno spicchio di lime da spremere fresco al momento del consumo. Decorate infine con la parte verde del cipollotto tagliata a rondelle.

Conservazione

Potete conservare il pad thai 2-3 giorni in frigorifero in un contenitore per alimenti.

Consiglio per i vegolosi: Se lo trovate potete sostituire lo zucchero di canna con lo zucchero di cocco per una ricetta ancora più autentica.

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)