Crostata senza burro rustica con mele e fichi alla cannella

Ecco la ricetta di una crostata senza burro deliziosa. Realizzata con una pasta frolla vegana facilissima da preparare e molto fragrante. Idea perfetta per la colazione vegana: provatela!

Crostata con mele e fichi alla cannella
Stampa

Crostata senza burro rustica con mele e fichi alla cannella

Profumi e sapori d’autunno per questa crostata senza burro con mele e fichi alla cannella: rustica e saporita, come quella della nonna, questa crostata vegana integrale è perfetta per una colazione leggera o per un brunch. Realizzata con la ricetta di una pasta frolla senza burro fragrante e buonissima, questa ricetta diventerà la vostra preferita: scommettiamo?

    Autore: Valentina Pellegrino
    Prep.: 20 min + 60 min
    Cottura: 50 min
    Tempo tot.: 2 ore 10 min
    Dosi per: 6 persone

Si cucina!

In una ciotola capiente unite tutti gli ingredienti secchi, quindi le farine, i lievito, la vaniglia e il sale. A parte miscelate l’olio, gli sciroppi e l’acqua che andrete poi a unire agli ingredienti secchi. Amalgamate per bene tutto e lavorate l’impasto per qualche minuto. Alla fine dovrete ottenere un panetto omogeneo che lascerete riposare in frigorifero avvolto nella pellicola per mezz’ora.

Prepariamo il ripieno della crostata senza burro

Nel frattempo mondate le mele eliminando le bucce e tagliatele a dadini spessi circa un centimetro. Per evitare che le mele ossidino mentre le tagliate tutte, mettetele in un recipiente con acqua e succo di mezzo limone. Dopo le mele passate ai fichi, puliteli e tagliateli a spicchi. In una padella antiaderente fate scaldare lo zucchero e aggiungete l’acqua: fate cuocere a fiamma bassa fino ad ottenere un caramello di colore marrone scuro e con una buona densità, mescolando continuamente. Ora unite le mele, i fichi, la cannella, la scorza del limone grattugiata e cuocete per qualche minuto fino a quando le mele saranno ben colorite ma ancora croccanti e lasciate intiepidire.

Prepariamo la base della torta

Foderate la tortiera con la carta forno e dividete l’impasto in queste dosi: 2/3 per la base del dolce e il resto per le losanghe. Con un mattarello stendete la frolla cercando di realizzare una forma tonda dello spessore di circa 5 millimetri e foderate la tortiera, compresi i bordi. Distribuite quindi il ripieno di mele e fichi alla cannella e poi passate a formare le losanghe.

Tagliamo le losanghe e decoriamo

Stendete la frolla rimanente formando un rettangolo e con una rotella dentata o con un coltello dalla lama sottile e liscia, ricavate 6 strisce larghe circa 2 centimetri e mezzo che siano un po’ più lunghe del diametro dello stampo. Sistemate sulla crostata 3 strisce parallelamente tra loro, e piegate a metà le strisce dispari, in perpendicolare, sistemate la striscia centrale e rimettete a posto. Ripiegate le strisce pari e fate la stessa operazione sistemando la striscia sempre perpendicolarmente. Insomma, intrecciate le losanghe fra loro.

Terminiamo e inforniamo

Eliminate la pasta delle losanghe in eccesso e schiacciate leggermente per farle aderire al bordo della crostata e spennellate la superficie della torta con una miscela di malto o sciroppo e acqua per dorarla, poi cuocete nella parte bassa del forno (statico) a 180° per 40-50 minuti.

Sfornate e lasciate intiepidire a temperatura ambiente prima di servire.

Conservazione

La torta si conserva in frigorifero per 2/3 giorni al massimo.

Consiglio per i vegolosi: Per impreziosire la torta potete aggiungerci la frutta secca: per esempio le noci, o le nocciole tostate tritate. Se non volete usare due sciroppi per dolcificare, usatene uno solamente rimpiazzando l'altro con la sua dose.

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)