Semi di girasole

I semi di girasole sono impiegati per insaporire pane, insalate e primi piatti. Sono un ottimo snack salato e da essi si ricava un olio molto delicato: scopriamo insieme tutte le proprietà di questi preziosi semi!

Semi di girasole


I semi di girasole sono gli acheni, ovvero i frutti secchi, della pianta del girasole. Possono essere di dimensioni e colorazioni differenti, dal bianco allo striato fino al nero.

Proprietà

I semi di girasole sono un alimento molto nutriente: sono ricchi di acido folico e linoleico, calcio, potassio, fosforo, selenio, fibre e vitamina E. Questi componenti conferiscono ai semi di girasole proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, favoriscono la funzione intestinale e hanno un effetto rilassante.

Ricette

I semi di girasole possono essere impiegati in cucina in diverse preparazioni: per insaporire pane
e prodotti da forno, per rendere più sfiziose le insalate miste (buonissimi sotto forma di germogli) e per arricchire primi piatti a base di pasta, riso e cereali. Grazie all’elevato potere energetico sono ideali a colazione o aggiunti allo yogurt; se leggermente salati e tostati possono essere serviti tra gli aperitivi o come snack.

Olio di semi di girasole

Dai semi, per spremitura, si ottiene l’olio di semi di girasole, dal colore giallo pallido e dal sapore delicato. Quest’olio è adatto alla cottura, ma non alle fritture perché non sopporta le alte temperature
(a meno che non si tratti di una varietà “alto oleico”, ovvero ad alto contenuto di acido oleico, che lo rende più stabile e adatto a questo tipo di cottura, oltre che più economico rispetto all’olio d’oliva). È preferibile non usarlo per condimenti a crudo, per l’alto contenuto di omega-6. L’olio deve essere conservato in frigo, in bottiglie di vetro scuro o comunque al riparo da fonti di luce e di calore dirette.

 

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)