Panettone vegano

Panettone vegan

Il panettone vegano è la rivisitazione del classico dolce meneghino simbolo per eccellenza del Natale. Il nostro chef, Cristiano Bonolo lo ha interpretato con un intenso profumo di cacao e con note speziate che lo rendono unico.

Ingredienti per uno stampo da panettone diametro 13,4 cm
170 g farina di manitoba
190 g farina tipo 0 biologica
30 g amido di mais
100 g zucchero integrale di canna
100 g burro di cacao
20 g lievito di birra fresco
200 g latte di soia
1 pizzico sale
1 cucchiaino di curcuma
1 cucchiaino di vaniglia in polvere
uvetta q.b.
zenzero candito q.b.

Strumenti: stampo panettone diametro 13,4 cm

Iniziamo
In una ciotola capiente setacciate le farine e l’amido di mais. Sciogliete quindi a bagnomaria il burro di cacao e intiepidite il latte di soia per poi scioglierci all’interno il lievito di birra.

Mescoliamo e… prima lievitazione
Agli ingredienti secchi unite lo zucchero, la curcuma, che donerà al nostro dolce un bel colore giallo paglierino, il sale e la vaniglia in polvere. Iniziate a mescolare per amalgamare gli ingredienti e aggiungete il burro di cacao e il latte di soia con il lievito sciolto. Fate assorbire bene la parte liquida sino ad ottenere un composto omogeneo e morbido.
Coprite con della pellicola trasparente o un panno umido e fate lievitare a 29/30 gradi per 10 ore.

Seconda lievitazione
Poco prima dello scadere del tempo di lievitazione mettete in ammollo l’uvetta.
Al termine della prima lievitazione, lavorate ancora l’impasto velocemente con le mani e uniteci l’uvetta che avrete scolato e leggermente infarinato (questo per evitare che cafa tutta sul fondo del dolce) e lo zenzero candito. Lavorate ancora l’impasto con le mani e fatelo nuovamente lievitare sempre a 29 gradi per circa 2 ore ponendolo questa volta nello stampo da panettone.

In forno
Scaldate il forno statico a 170 gradi e infornate lo stampo cuocendo il dolce per circa 50 minuti. Al termine fate raffreddare.

 

Consiglio per i vegolosi: L'utilizzo del burro di cacao lo rende abbinabile a delle gocce di cioccolato fondente, ma anche ad altri tipi di frutta secca o candita

Print Friendly
Mostra commenti (0)