Spaghetti di daikon al pesto di basilico alle mandorle

Un piatto fresco, che non richiede nessun tipo di cottura, ideale per saziarsi senza appesantirsi e soprattutto senza rinunciare al gusto

Spaghetti di daikon con pesto di basilico alle mandorle

Stampa

Spaghetti di daikon al pesto di basilico alle mandorle

Gli spaghetti di daikon al pesto di basilico alle mandorle sono un piatto gustosissimo e furbo: vi sembrerà di mangiare un piattone di pasta e invece sono tutte verdure. Ideale per quelle calde giornate estive in cui si ha solo voglia di qualcosa di fresco e che non richieda nessuna cottura.

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 20 min
    Tempo tot.: 20 min
    Dosi per: 4 persone

Si cucina!

Pelate il daikon con un pelapatate ed eliminatene le estremità. Con lo spiralizer ricavatene degli spaghetti, conditeli con sale e olio e lasciateli riposare 10 minuti intanto che preparate il condimento.

Prepariamo il pesto

Tostate 30 g di mandorle e i pinoli in una padella ben calda fino a quando saranno dorati, lasciateli intiepidire poi versateli nel bicchiere alto del minipimer. Aggiungete il basilico, l’olio, il lievito alimentare, l’aglio in polvere e un pizzico di sale e frullate lo stretto necessario per ottenere un pesto non troppo liscio.

Condiamo gli spaghetti di daikon

Scolate bene il daikon dall’acqua di vegetazione che ha perso, riponetelo in una ciotola e conditelo con il pesto e i pomodori datterini tagliati in quarti, poi impiattate e completate ciascuna porzione con le restanti mandorle tostate e una foglia di basilico a decorazione.

Conservazione

Potete conservare questi spaghetti di daikon 1 giorno in frigorifero in un contenitore per alimenti.

Consiglio per i vegolosi: Se non amate il daikon allo stesso modo potete preparare dei deliziosi spaghetti di zucchine.

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)