Daikon: usi in cucina, proprietà e ricette vegane del “ravanello bianco”

Il daikon è una radice bianca diffusa in Oriente, molto usata dalla cucina giapponese e da quella cinese. Ecco come usarlo in cucina e qualche ricetta per gustarlo

daikon

Il daikon (nome scientifico Raphanus sativus) è una radice bianca diffusa in Oriente, molto usata nella cucina giapponese e in quella cinese, ma anche nella tradizione culinaria vietnamita, coreana e indiana. In Italia questo ortaggio è stato introdotto qualche anno fa e di solito divide chi lo prova: o lo si ama o lo si odia. Per la forma ricorda la carota, ma sapore e consistenza lo rendono più simile al ravanello, anche se ha dimensioni maggiori rispetto a questi due ortaggi.

Questa radice – conosciuta anche come “ravanello bianco”, “ravanello invernale” o “ravanello giapponese” – può infatti essere lunga fino a 30 centimetri per un diametro di 5-10 centimetri. Non a caso, daikon in giapponse significa “grossa radice”. Ne esistono diverse varietà, ma la più diffusa è quella giapponese, l’aokubi daikon.

Dove si compra

In Italia questa radice si può acquistare nei supermercati più forniti o nei negozi che vendono prodotti biologici o etnici. In questo caso, è bene scegliere radici non troppo grosse per evitare che la polpa risulti eccessivamente fibrosa. In commercio, per esempio in erboristeria oppure online, è possibile trovarlo anche nella versione secca; in questo caso, prima dell’uso, è necessario lasciarlo a bagno per qualche minuto, per farlo rinvenire, e poi strizzarlo.

Proprietà

Il daikon ha un basso contenuto calorico, è ricco di vitamina C e ha la proprietà di favorire i processi digestivi, soprattutto delle pietanze ricche di grassi. È per questo che nella cucina giapponese è spesso accompagnato, in insalata, a tempura e fritti. Questa radice ha inoltre proprietà diuretiche come la maggior parte degli ortaggi che contengono molta acqua, ma è anche ricco di fibre e per questo regolarizza l’attività intestinale.

Come si usa il daikon

Il daikon ha un gusto deciso e piccante. Nelle cucine orientali è usato soprattutto crudo come contorno, grattugiato in insalata o marinato, oppure cotto in stufati e zuppe, come quella di miso. È ottimo anche al forno, insieme ad altre verdure, per un contorno ricco. Nella cucina crudista, invece, questa radice viene utilizzata per realizzare degli “spaghetti” da condire a piacere. Per altre idee, non perdete la nostra guida completa su come cucinare il daikon.

Daikon: ricette vegane

Spaghetti di daikon con pesto di basilico alle mandorle

Versatile e dal sapore particolare, il daikon è apprezzato anche nella cucina di Vegolosi.it! Per esempio, noi lo abbiamo utilizzato per preparare dei deliziosi spaghetti di daikon con pesto di basilico alle mandorle (in foto), ma anche un’insalata di farro con daikon. Ottimo anche in una vellutata bianca, questa radice si è trasformata anche un un delizioso piatto di “patatine” al forno insieme ad altre verdure croccanti!

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)