Coleslaw vegan alle carote, mele e uvetta

Un piatto a base di verdure miste condite con un dressing di yogurt e maionese (nel nostro caso vegan ovviamente): in questa versione abbiamo voluto mescolare frutta e verdura per ottenere un contorno ancora più sfizioso

Coleslaw vegan alle carote, mele e uvetta
Stampa

Cole slaw vegan alle carote, mele e uvetta

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 15 min
    Tempo tot.: 15 min
    Dosi per: 6 persone

Ingredienti

Si cucina!

Ammollate come prima le cosa l’uvetta in acqua calda per 10-15 minuti, poi scolatela e strizzatela per eliminare quanta più acqua possibile.

Prepariamo e condiamo le verdure

Pelate intanto le carote, poi tagliatele a bastoncini sottili. Lavate bene la mela e tagliatela prima a fettine poi a bastoncini anch’essa, ed infine affettate sottilmente anche il cavolo cappuccio. Riunite le verdure e la frutta in una ciotola e conditele con il dressing preparato mescolando in una ciotolina lo yogurt di soia, la maionese, l’aceto di mele, lo sciroppo d’acero, sale e pepe, quindi servite subito.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito l'ebook gratis

Quattro ricette MAI pubblicate sul sito che potrai scaricare immediatamente. Puoi scegliere di ricevere una ricetta al giorno o una newsletter a settimana con il meglio di Vegolosi.it.  Iscriviti da qui.

Conservazione

Vi consigliamo di preparare e consumare la cole slaw al momento, o al massimo nel giro di una giornata per evitare che le verdure rilascino la loro acqua di vegetazione annacquando così l’intera preparazione.

Consiglio per i vegolosi: Per arricchire questa insalata potete aggiungere anche del sedano tagliato sottilmente e delle noci spezzettate grossolanamente.

Cuciniamo insieme?

Abbiamo organizzato un corso di cucina vegan in streaming che si svolgerà il 17 maggio alle 18.30: potrai cucinare in contemporanea con chef Sonia e chiederle tutto ciò che vuoi. In poco più di 2 ore prepareremo un intero menu senza glutinesarà una bellissima esperienza e un occasione per stare in compagnia, 
imparare e condividere la propria passione 
per la cucina e poi… mangiare!

Per saperne di più, dài un’occhiata qui.

Print Friendly
0