Banana bread vegano al caffè

Un morbido e saporito plumcake alla banana tipico dei paesi anglosassoni ma aromatizzato con la bevanda italiana per eccellenza: il caffè

Banana bread vegano al caffè
Stampa

Banana bread vegan al caffè

Il banana bread al caffè è un morbido e saporito plumcake alla banana tipico dei paesi anglosassoni ma aromatizzato con la bevanda italiana per eccellenza: il caffè. Questo dolce poi viene arricchito con tanta frutta secca e risulta ottimo per una ricca colazione o una merenda per fare il pieno di energia.

    Autore: Cristiano Bonolo
    Prep.: 20 min
    Cottura: 40 min
    Tempo tot.: 1 ora
    Dosi per: 2 plumcake

Ingredienti

Strumenti

Si cucina!

In una ciotola capiente setacciate le farine quindi quella semintegrale e la tipo 0, poi l’amido, il bicarbonato e il lievito. Infine aggiungete la vaniglia in polvere.

Mescoliamo i liquidi e amalgamiamo

A parte sciogliete l’olio di cocco a bagnomaria, poi unite il latte di soia, lo sciroppo d’acero e il caffè espresso. In una ciotola separata frullate con un mixer ad immersione le banane e tritate grossolanamente le mandorle e le nocciole. Se vi piace potete aggiungere anche dei pistacchi.

Versiamo e inforniamo

Ora unite gli ingredienti secchi a quelli liquidi, aggiungete le banane frullate e le nocciole e le mandorle tritate. Amalgamate tutti gli ingredienti sino ad ottenere un composto abbastanza omogeneo e privo di grumi.
Versate l’impasto in due stampi da plumcake in precedenza oliati ed infarinati e infornate nel forno statico a 180°C per circa 40 minuti. Finita la cottura lasciate raffreddare.

Conservazione

Questo banana bread si conserva a temperatura ambiente in una campana di vetro per dolci per un paio di giorni.

Consiglio per i vegolosi: Il banana bread è delizioso da solo, ma è fantastico con la crema di nocciola al cioccolato

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)