Caffè

CaffèIl suo aroma è inconfondibile. Il suo gusto intenso è capace di dare lo sprint giusto a una nuova giornata che inizia. L’Italia ne ha fatto un vero e proprio rito, trasformandolo in un simbolo di convivialità. È il caffè, la cui miscela è ottenuta dai semi di una pianta sempre verde del genere Coffea, le cui origini vengono fatte risalire ora all’Etiopia, ora allo Yemen, da dove poi si è diffusa in Europa e nelle Americhe. Ne esistono circa 100 specie, anche se quelle più note e impiegate per ottenere la bevanda sono l’Arabica e la Robusta.

Curiosità

Il caffè così come lo beviamo tutti i giorni si ottiene dai semi della pianta, che vengono tostati e macinati. La tostatura consiste nel sottoporre i chicchi ancora verdi ad alta temperatura. È questo processo che fa sì che essi assumano il tipico colore marrone. La torrefazione gonfia i chicchi e libera gli oli essenziali (costituiti da oltre 800 molecole) responsabili del noto aroma di caffè. Il procedimento fu scoperto molto probabilmente per caso, ma è noto che la consuetudine di bere caffè fosse già diffusa in Arabia nel XV secolo. A determinare la qualità finale del caffè non è solamente il tipo di chicco adoperato o il procedimento di tostatura, ma anche il processo di miscelatura, ovvero l’armonica mescolanza dei diversi tipi di caffè già macinati. Esistono innumerevoli modi di preparare e gustare il caffè: espresso, con la moka, alla napoletana, alla turca, all’americana, solubile, con il latte, la panna, lo zucchero, la grappa e via dicendo. Il piacere del caffè è, dunque, molto personale, varia da Paese a Paese, ma anche da persona a persona. Eppure, ci sono dei criteri oggettivi per valutare se un caffè è buono oppure no. Nel caso del caffè preparato con la moka, esso non deve essere troppo scuro né essere schiumoso, ma avere un aroma intenso e non troppo pungente. Al contrario, il caffè espresso deve avere una crema intensa e compatta, color nocciola, né troppo chiara né troppo scura. Fondamentale, per gustarlo al meglio, è che la tazzina venga prima riscaldata.

Proprietà

Il caffè favorisce la digestione e ha effetti diuretici. Merito della caffeina che agisce da vasodilatatore, stimola la peristalsi gastrica e il sistema nervoso. Il caffè contiene anche niacina che, attivata dal processo di tostatura, facilita l’attività cerebrale. Il consumo eccessivo di caffè può provocare insonnia, aumento della pressione, accelerazioni del battito cardiaco. In questi casi, se proprio non si può fare a meno del caffè, è consigliabile bere quello decaffeinato.

Per i Vegolosi che non sanno iniziare e finire la giornata senza una buon tazza di caffè nero bollente!

Se volete una ricetta favolosa con il caffè… eccola https://www.vegolosi.it/ricette/mini-muffin-caffe/

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)