Wellington vegan di barbabietole

La domenica a pranzo vi consigliamo questo secondo piatto buonissimo e originale, possibilmente accompagnato dal profumo di patate al forno.

Wellington vegan di barbabietole
Stampa

Wellington vegan di barbabietole

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 30 min
    Cottura: 60 min
    Tempo tot.: 1 ora 30 min
    Dosi per: 6 persone

Ingredienti

  • 2 fogli di pasta sfoglia rettangolare 
  • 3 barbabietole cotte (possibilmente della stessa dimensione)
  • 500 g di funghi
  • 1 cipolla 
  • 500 g di spinaci o erbette
  • 50 g di noci
  • 60 g di pangrattato 
  • 1 cucchiaino di farina di lino
  • 1 cucchiaio di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio 
  • 1 pizzico di peperoncino 
  • 12 cucchiai di latte di soia non dolcificato 

Strumenti

Si cucina!

Iniziate tritando la cipolla, scaldate in padella un goccio di olio e un pizzico di peperoncino, e una volta caldo unite la cipolla. Soffriggete il tutto per 3-4 minuti, poi unite i funghi puliti e tagliati a fette e saltate il tutto per una decina di minuti fino a che i funghi saranno dorati. Condite con un pizzico di sale e il prezzemolo e lasciate raffreddare.

Saltiamo gli spinaci

Nel frattempo pulite e saltate gli spinaci con un goccio di olio e lo spicchio di aglio in un’ampia padella per 3-4 minuti, giusto in tempo di farli appassire. Lasciateli poi raffreddare, strizzateli bene con le mani per eliminare quante più acqua possibile e sminuzzateli con un coltello.

Prepariamo la farcitura

Tostate le noci e frullatele qualche secondo nel tritatutto in modo da renderle una granella fine. Poi sminuzzate grossolanamente anche i funghi nel tritatutto insieme alla farina di semi di lino. Unite gli spinaci alle noci e al pangrattato e mescolate bene.

Farciamo la pasta sfoglia

Stendete il primo foglio di pasta sfoglia su un tagliere di legno e disponete ⅔ del composto di spinaci al centro formando un rettangolo di circa 10-12 cm per 25 cm. Posizionate quindi in fila indiana le barbabietole e con il restante composto di spinaci riempite i buchi che si saranno formati tra una barbabietola e l’altra. Coprite il tutto con i funghi e date una forma il più regolare possibile. 

Chiudiamo il Wellington

Inumidite i bordi della pasta sfoglia con un goccio di latte di soia e coprite il tutto con il secondo foglio di pasta sfoglia, facendolo aderire bene al ripieno e cercando di non lasciare bolle di aria. Eliminate gli eccessi d’impasto tenendoli da parte per la decorazione finale se volete, e sigillate bene i bordi con i rebbi di una forchetta. Inumidite la superficie spennellandola con un po’ di latte di soia e ricopritela con delle strisce di pasta sfoglia larghe all’incirca 1 cm. 

Ed infine inforniamo

Infornate a 200°C per 40 minuti o fino a che la pasta sfoglia risulterà ben cotta sulla base e dorata in superficie (volendo per i primi 20 minuti potete tenerla sul ripiano più basso del forno). Una volta cotto lasciatelo intiepidire qualche minuto, poi servitelo tagliato a fette con delle patate arrosto al rosmarino.

Conservazione

Potete conservare il Wellington 3 giorni in frigorifero in un contenitore per alimenti fornito di coperchio.

Consiglio per i vegolosi: Se non amate le barbabietole potete sostituirle con un arrosto di seitan o un polpettone di legumi.

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)