Strudel vegan di mele, zucca e mandorle

Una crosta croccante e un fragrante ripieno, ecco gli elementi immancabili di ogni strudel

strudel mele zucca mandorle


Stampa

Strudel vegan di mele, zucca e mandorle

È impossibile resistere a questo strudel vegan di mele, zucca e mandorle. La crosta croccante di pasta sfoglia racchiude un ripieno fragrante ricco di gusto e naturale dolcezza. Per gustarlo al meglio servitelo ancora leggermente tiepido, e magari arricchito con una pallina di gelato alla vaniglia o una dose generosa di crema.

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 15 min
    Cottura: 35 min
    Tempo tot.: 50 min
    Dosi per: 6-8 persone

Si cucina!

Prepariamo il ripieno

Lavate bene la mela e, senza sbucciarla, tagliatela insieme alla zucca a fettine sottili di circa 3-4 mm di spessore. Tostate in un padellino ben caldo prima i pinoli e poi le mandorle, tenendoli separati perché poi le mandorle andranno tritate grossolanamente con un coltello. Riunite in una ciotola le fettine di zucca e mela, e conditele con la frutta secca tostata e raffreddata, le uvette, la cannella, una spolverata di noce moscata e di zenzero, lo sciroppo di riso e quello d’acero. Mescolate delicatamente con le mani per distribuire bene tutti gli ingredienti.

Farciamo la pasta sfoglia

Aprite il rotolo di pasta sfoglia lasciandolo sulla sua carta da forno e posizionatelo con il lato corto verso di voi. Cospargete per il lungo il centro della sfoglia con il pangrattato (aiuterà ad assorbire parte dell’umidità del ripieno e assicurarsi una perfetta cottura anche del fondo dello strudel) e versateci sopra il ripieno, tenendo da parte l’eventuale liquido che si è formato nella ciotola. Ripiegate prima il lato destro della sfoglia sul ripieno e poi il lato sinistro, assicurandovi di sigillare bene i bordi e le due estremità dello strudel, per evitare che il ripieno fuoriesca. Con un coltello affilato praticate 3 incisioni oblique sulla pasta sfoglia per far fuoriuscire il vapore durante la cottura. Se preferite un effetto più scenografico potete anche richiudere lo strudel a treccia.

Inforniamo lo strudel

Utilizzando un pennello da cucina, passate la superficie con il liquido rilasciato dalla frutta rimasto nella ciotola. Trasferite il dolce su una placca da forno e infornatelo a 200°C in forno ventilato fino a che la superficie sarà ben dorata e la base ben cotta: se fosse necessario abbassare di un livello la placca nel forno. Sfornate lo strudel e lasciatelo raffreddare su una gratella per dolci.

Conservazione

Potete conservare questo strudel su un vassoio coperto da un telo pulito per un paio di giorni.

 

Consiglio per i vegolosi: Potete personalizzare il ripieno come più vi aggrada, omettendo l'uvetta se non vi piace o sostituendo la frutta secca con quella che preferite. Provatelo ad esempio con le noci!

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)