Scaloppine di seitan all’uva

Le scaloppine di seitan all’uva sono un secondo piatto vegano che non lascerete più una volta provato. Facili da realizzare e buonissime: cucinatele per credere!

Scaloppine di seitan e succo d'uva
Stampa

Scaloppine di seitan all’uva

Con queste scaloppine di seitan nessuno potrà più dirvi che “i vegani non si godono la tavola”. Il seitan, ingrediente molto proteico e nutriente, viene qui declinato in un piatto secondo piatto vegano dal sapore davvero squisito e facilissimo da realizzare. Farà un figurone sulle vostre tavole!

    Autore: Cristiano
    Prep.: 15 min
    Cottura: 10 min
    Tempo tot.: 25 min
    Dosi per: 4 persone

Si cucina!

L’uva

Tritate finemente il rosmarino fresco e unitelo a un cucchiaio di erbe provenzali. In un contenitore capiente mescolate le erbe alla farina di riso. Tenete da parte un po’ di trito di rosmarino per la guarnizione finale. A parte, con una centrifuga o uno schiacciapatate, estraete dagli acini di uva il loro succo. Se non avete la frutta fresca ovviamente potete utilizzare il succo che comunemente trovate nei negozi biologici.

Il seitan

Tagliate il seitan a fette dello spessore di circa 5 mm e passatele nel mix di farina e spezie in modo da impanare molto bene ogni singola fettina. Premete con delicatezza in modo che la farina aderisca molto bene al seitan. In un tegame scaldate un filo d’olio e fate saltare il porro tagliato a rondelle e le bacche di goji. Appena il porro avrà preso un po’ di colore aggiungete le fettine di seitan e poco dopo il succo d’uva. Continuate a cuocere a fiamma media per circa 10 minuti aggiungendo poca acqua calda nel caso il succo si asciugasse troppo. Correggete di sale e pepe e servite con un trito di rosmarino.

Conservazione

Le scaloppine di seitan si conservano in frigorifero per un paio di giorni.

 

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)