Salsa di pesche piccante

Stampa

Salsa di pesche piccante

Un ultimo guizzo d’estate per questa ricetta veloce e sfiziosa. Abbiamo preso liberamente ispirazione da una delle ricette che si trovano nel libro “Grigliate Vegan style” di cui abbiamo parlato nella nostra sezione dedicata ai libri. Ma veniamo alla ricetta: vi sorprenderà scoprire come la pesca, così dolce e succosa, possa diventare una vera “peperina”: perfetta per accompagnare un happy hour e da utilizzare soprattutto con delle sfogliatine di mais, provare per credere!

    Autore: Vegolosi.it
    Prep.: 5 min
    Cottura: 4 min
    Tempo tot.: 9 min
    Dosi per: 4 persone

Si cucina!

Prepariamo le pesche

Dopo averle lavate molto bene sotto l’acqua corrente fredda, denocciolate le pesche e tagliatele a fette non troppo sottili. Con l’aiuto di un pennello cospargetele con un sottile velo d’olio e passatele in padella antiaderente a fuoco moderato per non più di 3 o 4 minuti.

Frulliamo?

Una volta pronte le pesche, lasciatele da parte a raffreddare. Nel bicchiere di un frullatore a immersione aggiungete la cipolla rossa tagliata molto finemente a dadini, il succo del lime che garantirà una nota acidula fondamentale, il sale, il pepe e il peperoncino. La quantità di peperoncino è indicativa: dipenderà molto da quanto amate il gusto piccante; cercate solo di non esagerare perché rischiereste di coprire completamente il sapore della pesca.

Inserite le pesche, ormai tiepide, nel frullatore e procedete a mescolare bene il tutto.

La vostra salsa è pronta! La cosa migliore è servirla a temperatura ambiente o leggermente fresca.

Conservazione

La salsa di pesche piccante si conserva in frigorifero al massimo 1 o 2 giorni, ma la cosa migliore è consumarla subito.

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)