Melanzane ripiene di riso alla mediterranea

Un secondo che fa quasi da piatto unico, un ricco ripieno a base di riso e ceci, il tutto avvolto in una morbida melanzana

Melanzane ripiene di riso alla mediterranea

Stampa

Melanzane ripiene di riso alla mediterranea

Le melanzane ripiene di riso alla mediterranea sono un delizioso piatto che racchiude sapori e profumi che fanno subito sentire coccolati. Olive, capperi e pomodori secchi danno sapore e un tocco deciso a questo piatto, mentre origano, maggiorana e aneto si occupano di profumarlo e aromatizzarlo. Il tutto su una base di riso e ceci avvolti in morbide melanzane arrosto.

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 15 min
    Cottura: 55 min
    Tempo tot.: 1 ora 10 min
    Dosi per: 4 persone

Si cucina!

Tagliate le melanzane a metà per il lungo, incidetele con un coltello con tagli non troppo profondi, conditele con sale e olio e cuocetele in forno a 200°C per 25 minuti. Una volta ammorbidite rimuovete parte della polpa scavandole leggermente.

Prepariamo il ripieno

Lessate il riso in abbondante acqua salata e scolatelo al dente. In una padella saltate la cipolla tritata con
un goccio di olio, un pizzico di sale, origano e maggiorana e fate cuocere 10 minuti fino a quando si sarà
ammorbidita, aggiungendo dopo i primi 5 minuti di cottura i ceci, i capperi, le olive e i pomodori secchi
tagliati a pezzettini. Unite in ultimo anche il riso e l’aneto e fate insaporire per un paio di minuti.

Inforniamo

Farcite ciascuna melanzana con qualche cucchiaiata di riso, condite con un giro d’olio e passatele in forno
a 180°C per 10-15 minuti. Sfornatele e servitele calde o a temperatura ambiente.

Conservazione

Potete conservare queste melanzane ripiene 2-3 giorni in frigorifero in un contenitore per alimenti, oppure potete congelarle fino a 3 mesi e scaldarle nuovamennte in forno o al microonde al momento del
consumo.

Consiglio per i vegolosi: Se lo gradite potete aggiungere al ripieno di queste melanzane anche della passata di pomodoro, in modo da renderlo più morbido.

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)