Ravioli vegan ripieni di patate, fagiolini e pesto

Inspirandoci alla tradizione genovese abbiamo realizzato questi ravioli in cui il pesto, le patate e fagiolini formano il ripieno di una semplice pasta fresca fatta in casa e poi, proprio per non coprirne i sapori già decisi, abbiamo scelto di condirli solo con olio aromatizzato alle erbe

Ravioli vegan ripieni di patate, fagiolini e pesto
Stampa

Ravioli vegan ripieni di patate, fagiolini e pesto

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 50 min
    Cottura: 30 min
    Tempo tot.: 1 ora 20 min
    Dosi per: 4 persone

Ingredienti

  • 350 g di patate
  • 150 g di fagiolini
  • 2 cucchiai di pesto al basilico
  • 120 g di farina 0
  • 120 g di semola di grano duro
  • 120 g di acqua
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 pizzico di sale

Strumenti

Si cucina!

Pelate e tagliate a cubetti le patate, poi lessatele in acqua leggermente salata per 15 minuti o fino a che saranno morbide. Scolatele e passatele con lo schiacciapatate intanto che sono calde, quindi lasciatele raffreddare. In una padella scaldate un goccio di olio e cuocete i fagiolini per una decina di minuti con un coperchio, fino a che saranno morbidi.

Impastiamo la pasta

In una ciotola mescolate la farina, la semola e una presa di sale, poi aggiungete l’olio e l’acqua a filo fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo che impasterete per qualche minuto. Avvolgetelo quindi nella pellicola e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per un’ora.

Prepariamo il ripieno

Tritate grossolanamente i fagioli con il coltello e uniteli alle patate insieme al pesto, mescolando bene per amalgamare tutti gli ingredienti.

Formiamo i ravioli

Con l’aiuto dell’apposita macchinetta stendete la pasta in sfoglie non troppo sottili e adagiatele su una spianatoia cosparsa di semola. Farcite una sfoglia con un cucchiaino di ripieno per ogni raviolo tenendoli a una distanza sufficiente per ricavare dei ravioli della grandezza desiderata. Spennellate la pasta con un goccio di acqua e copritela con una seconda sfoglia di pasta, facendo uscire quanta più aria possibile dai ravioli. Ritagliateli con l’apposita rotella e disponeteli man mano su un vassoio cosparso di semola.

Cuociamo

Lessate i ravioli per circa 3 minuti in acqua bollente leggermente salata, poi saltateli in padella con un goccio di olio ed erbe aromatiche a piacere e serviteli ben caldi.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito l'ebook gratis

Quattro ricette MAI pubblicate sul sito che potrai scaricare immediatamente. Puoi scegliere di ricevere una ricetta al giorno o una newsletter a settimana con il meglio di Vegolosi.it.  Iscriviti da qui.

Conservazione

Potete conservare questi ravioli da crudi per una giornata su un vassoio cosparso di semola e coperti da un telo pulito, oppure congelarli e conservarli in freezer per 3 mesi. Al momento del consumo potrete poi gettarli nell’acqua bollente direttamente da congelati.

Consiglio per i vegolosi: Potete completare questi ravioli aggiungendo un cucchiaio di mandorle o pinoli tostati a ciascun porzione prima di servirli.

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly

Le altre ricette video

0