Plumcake alle banane, nocciole e mirtilli rossi – Video ricetta

Senza zucchero semolato, questo dolce sposa alla perfezione la dolcezza delle banane con le profumatissime nocciole e il sapore leggermente acidino dei mirtilli rossi

Stampa

Plumcake senza zucchero alle banane, nocciole e mirtilli rossi

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 5 min
    Cottura: 45 min
    Tempo tot.: 50 min
    Dosi per: 6-8 persone

Ingredienti

Strumenti

Si cucina!

Iniziate tritando grossolanamente le nocciole al coltello, in seguito schiacciate in una ciotola le banane con una forchetta e aggiungete lo sciroppo d’acero, lo sciroppo di mais, l’olio di semi di girasole e il latte vegetale. Una volta mescolati bene tutti gli ingredienti liquidi aggiungete la farina, il lievito, la vaniglia, il sale e i mirtilli, insieme a poco più della metà delle nocciole e amalgamate bene il tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un impasto liscio.

Inforniamo il plumcake

Versate il composto nello stampo da plumcake foderato di carta forno, cospargete la superficie con le nocciole rimanenti e cuocete in forno statico preriscaldato a 180°C per 45-50 minuti. Fate raffreddare completamente prima di servire tagliato a fette.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito l'ebook gratis

Quattro ricette MAI pubblicate sul sito che potrai scaricare immediatamente. Puoi scegliere di ricevere una ricetta al giorno o una newsletter a settimana con il meglio di Vegolosi.it.  Iscriviti da qui.

Conservazione

Potete conservare questo plumcake 2-3 giorni su un vassoio coperto da un telo pulito.

Consiglio per i vegolosi: Al posto dei mirtilli rossi potete usare la frussa essiccata che preferite: provate ade esempio con dei fichi secchi.

Insieme

Con il 2021 ci piacerebbe continuare a produrre contenuti, informazione di alta qualità, ricette meravigliose e permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezza su questi temi: possiamo farlo insieme, se vuoi.
Abbonandoti a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, potrai goderti ricette inedite e contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it. Iniziamo da qui.

Print Friendly
0