Ragù di seitan – Video ricetta

Un ragù vegetale saporito, ricco, denso, di quelli che chiamano la scarpetta quando ancora bollono in pentola: ecco il nostro ragù di seitan

Stampa

Ragù di seitan

Il ragù di seitan è una di quelle preparazioni di base che una volta provata non si abbandona più. Può essere utilizzato su ogni tipo di pasta, nelle lasagne, sulla polenta, come ripieno per gli arancini. Insomma i suoi impieghi sono molteplici, anche se il nostro modo preferito per gustarlo è facendo la scarpetta con una bella fetta di pane.

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 10 min
    Cottura: 70 min
    Tempo tot.: 1 ora 20 min
    Dosi per: 500 g

Si cucina!

Soffriggiamo il seitan e le verdure

Lavate, pulite e tritate finemente con un coltello la cipolla, la carota e il sedano. Con un robot da cucina tritate il seitan fino ad ottenere un composto abbastanza fine. In una pentola capiente scaldate a fiamma bassa l’olio extravergine d’oliva con le erbe aromatiche. Quando l’olio sarà caldo aggiungete il seitan, fate insaporire per qualche minuto e poi sfumate con la salsa di soia. Versate nella pentola le verdure tritare insieme ad un pizzico di sale e fatele saltare qualche minuto.

Uniamo gli ultimi ingredienti e facciamo cuocere

Coprite il tutto con la passata e il brodo vegetale caldo. Salate, pepate e aggiungete un pizzico di noce moscata. Lasciate sobbollire a fiamma bassa per almeno un’ora o finché si sarà ben addensato. A questo punto il ragù di seitan è pronto per essere usato in qualsiasi vostra preparazione.

Conservazione

Questo ragù si può conservare ben chiuso in un contenitore fornito di coperchio per 4-5 giorni in frigorifero, oppure per 6 mesi in freezer. Al momento dell’utilizzo potete passare direttamente il ragù in padella, oppure lasciarlo scongelare una notte o una giornata in frigorifero.

Consiglio per i vegolosi: Se lo gradite potete sfumare il seitan con un goccio di vino rosso in alternativa o in aggiunta alla salsa di soia

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)