Orzo perlato ai peperoni, olive e timo

Saporito e facilissimo da realizzare, può essere gustato sia caldo che freddo, come un’insalata di cereali!

Orzo perlato ai peperoni, olive e timo
Stampa

Orzo perlato ai peperoni, olive e timo

Questo orzo perlato ai peperoni, olive e timo è un primo piatto saporito e facilissimo da realizzare, che può essere gustato sia caldo che freddo come se fosse un’insalata di cereali. Pochi ingredienti che ben combinati regalano a questo piatto un gusto deciso e irresistibile.

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 10 min
    Cottura: 40 min
    Tempo tot.: 50 min
    Dosi per: 4 persone

Si cucina!

Iniziate con lo sciacquare l’orzo sotto l’acqua corrente, poi versatelo in una pentola, copritelo con acqua pari al doppio del suo volume e portate a ebollizione. Una volta raggiunto il bollore salate, abbassate la fiamma al minimo, coprite con un coperchio e lasciate cuocere il cereale per assorbimento per 30 minuti, fino a quando tutta l’acqua si sarà asciugata.

Prepariamo il condimento

Lavate bene i peperoni, rimuovete i semi e i filamenti bianchi interni poi tagliateli a dadini. Cuoceteli in padella con un filo di olio, le olive e il timo fino a quando risulteranno morbidi, all’incirca per 10 minuti. Una volta cotto l’orzo sgranatelo con una forchetta di legno e conditelo con i peperoni saltati, impiattate e completate ciascuna porzione con i semi di zucca e i pistacchi ridotti in una granella grossolana.

Conservazione

Potete conservare questo orzo per 2-3 giorni in frigorifero in un contenitore per alimenti. Al momento del consumo potete decidere se gustarlo freddo oppure scaldarlo nuovamente in padella o al microonde.

Consiglio per i vegolosi: Per un piatto ancora più saporito aggiungete un pizzico di peperoncino in polvere

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)