Clafoutis vegano all’uva nera

Il classico dolce francese al cucchiaio alle ciliegie qui rivisto in chiave vegana e autunnale, utilizzando come frutta l’uva nera

Stampa

Clafoutis vegano all’uva nera

Il clafoutis vegano all’uva nera è un morbido dolce al cucchiaio, perfetto per terminare una cena con un tocco di dolcezza ma senza appesantirsi. La versione tradizionale prevede l’utilizzo delle ciliegie, ma la base di questa ricetta si presta per essere utilizzata con qualsiasi tipo di frutta, per cui via libera alle sperimentazioni.

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 5 min
    Cottura: 40 min
    Tempo tot.: 45 min
    Dosi per: 6-8 persone

Si cucina!

Versate in una ciotola la farina 0, la farina di mandorle, lo zucchero di canna, la cannella, la curcuma e il sale e mescolate bene. Unite il latte di mandorle e il latte di cocco e amalgamate il tutto. Ungete con la margarina la vostra pirofila e disponete l’uva, precedentemente lavata e asciugata, in uno strato unico, versandovi poi sopra la pastella fino a ricoprirla.

Inforniamo

Infornate il clafoutis in forno statico a 180°C per 40 minuti. Sfornatelo, lasciatelo intiepidire e se lo gradite spolverizzate la superficie con un poco di zucchero a velo prima di servirlo.

Conservazione

Potete conservare il clafoutis un paio di giorni in frigorifero coperto da pellicola. Al momento del consumo vi consigliamo di toglierlo dal frigorifero una mezz’oretta prima in modo da non servirlo troppo freddo.

Consiglio per i vegolosi: La versione tradizionale di questo dolce prevede l'utilizzo delle ciliegie, ma provatelo anche con le albicocche invece dell'uva nera.

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)