Ciambella vegana banane e pistacchi

Questa ciambella senza uova è un dolce nuovo per una merenda sana e molto energetica che si presta a essere farciata come più vi piace.

Ciambella banane e pistacchi
Stampa

Ciambella vegana banane e pistacchi

La ciambella vegana con banane e pistacchi è una torta vegan nuova per una merenda sana e molto energetica che si presta a essere farcita come più vi piace. Perfetta anche per i bambini a colazione. Ecco la ricetta!

    Autore: Cristiano Bonolo
    Prep.: 20 min
    Cottura: 40 min
    Tempo tot.: 1 ora
    Dosi per: 8 persone

Ingredienti

Strumenti: teglia ciambella da 20 cm

Si cucina!

Iniziamo così

Schiacciate la banana con una forchetta sino a ottenere una purea e riducete i pistacchi a granella (meglio se tritandoli al coltello). A parte, in una ciotola, mescolate l’olio e il latte insieme allo zucchero di canna.

Uniamo gli ingredienti

In una ciotola capiente setacciate le farine, il lievito e l’amido di mais. Se il cremor tartaro è puro aggiungete un cucchiaino di bicarbonato, servirà ad aumentare il potere lievitante della polvere. Aggiungete ora la cannella, la granella di pistacchi e gli altri ingredienti liquidi che avete miscelato prima. Dovrete ottenere un composto morbido e abbastanza liquido.

Inforniamo

Versate il composto in una teglia da ciambella che avrete in precedenza oliato e infarinato. Poi informate a 190 gradi, forno statico, per 40 minuti circa. Con uno stuzzichino controllate sempre che la cottura sia ottimale.

Conservazione

La ciambella vegana con banane e pistacchi si conserva ben coperta fuori dal frigorifero a temperatura ambiente.

Consiglio per i vegolosi: Una volta raffreddata potete tagliarla a metà e farcirla con una buona crema al cioccolato

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)