Tè e dolci: come abbinarli al meglio e perché (con qualche esempio)

Bevanda dalla storia millenaria, il tè in tutte le sue varianti, si presta ad essere complemento di molte preparazioni dolci.

Seconda bevanda al mondo più bevuta dopo l’acqua, il tè rappresenta una sorta di icona storica. La sua vicenda, infatti,  attraversa i continenti, i segreti della sua coltivazione e della sua produzione sono custoditi dalle aziende con perizia, e l’amore sconfinato di chi lo idolatra non fa che crescere. Più che una bevanda, quindi il tè, nel corso del tempo, è divenuto una specie di culto.

Bere, mangiare… accostare!

Forse non sapete che, alle origini della loro storia, le foglie di tè non solo venivano utilizzate per creare sapienti infusioni bensì anche come cibo. Ma la storia del tè come bevanda a complemento dei pasti è altrettanto antica e ancora oggi è possibile consumare il tè come bevanda durante i pasti.
Chiaramente gli abbinamenti più facili e anche più immediati per la cultura culinaria occidentale sono quelli con i dolci (anche se il famoso “tea time” inglese prevede anche sfiziosità salate).
Ma esistono delle “regole” o degli accorgimenti da seguire? Con un po’ di esperienza e di intuizione, è possibile abbinare al meglio il tè ai nostri dolci preferiti.

Qualche regola di base

Prima di tutto va ricordato che la scelta sulla bevanda più adatta deve partire dalla qualità dell’ingrediente base: le foglie di tè. La cosa migliore è scegliere tè di provenienza biologica e che, se in bustina, utilizzi per queste ultime carta non sbiancata e soprattutto che non contengano plastica. Un’azienda, per esempio, che segue con rigore queste regole e che è presente con i suoi prodotti in Italia è l’inglese Cupper, che ha sede nel Dorset, contea nel sudovest del paese.

Una volta scelto un tè o un infuso di buona qualità, dobbiamo ricordare che una delle principali caratteristiche dei tè più comunemente consumati (quello nero e quello verde) è l’astringenza, quindi la quantità di tannini rilasciati nell’infusione. Più tannico sarà il tè più dovremo lavorare ad abbinarlo con ingredienti adatti, per esempio grassi o dalla leggera punta sapida.

La nostra torta pere e mandorle: perfetta da abbinare ad un classico tè nero English Breakfast

Abbinare i dolci con il tè

Sia il tè nero che il tè verde, per esempio, si abbinano bene a frutta secca e semi oleaginosi, ricchi di grassi che ci fanno bene (quelli insaturi). Pensiamo quindi a biscotti a base di nocciole o noci, muffin con semi di girasole e zucca, oppure ricche torte che vedano protagoniste le mandorle abbinate, per esempio alle pere. Ottimo l’abbinamento del tè nero con il cioccolato fondente o con il cacao. Anche in questo caso il grasso e il dolce del primo si sposano benissimo con la corposità aromatica delle foglie di tè.  In questo caso, perfetto scegliere anche dei semplici ma gustosi pancake, oppure delle crostatine di frolla farcite con crema al cacao.

Muffin vegan senza zucchero ai fichi secchi e nocciole

Un classico muffin con frutta secca, sarà perfetto per il vostro tè delle cinque

E il tè verde? Più leggero nel gusto, il tè verde è perfetto con dolci a base di frutta di stagione. Perfetto un buon tè verde biologico classico, abbinato con una crostata alla frutta oppure con un plumcake alle mele. Anche nel caso di questo tipo di lavorazione del tè, il cioccolato è un abbinamento sicuro, come quello con la menta. Binomio encomiabile, quindi, quello fra una maestosa fetta di torta cioccolato e menta, ad una fumante tazza di tè verde.

Non dimentichiamoci, infine, di omaggiare il classico tea time con alcuni abbinamenti classici come quelli fra tè nero e scones, oppure tè nero e brownies, oppure fra tè nero Earl Gray (aromatizzato al bergamotto) e carrot cake con frosting agli anacardi.

Insieme

Con il 2021 ci piacerebbe continuare a produrre contenuti, informazione di alta qualità, ricette meravigliose e permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezza su questi temi: possiamo farlo insieme, se vuoi.
Abbonandoti a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, potrai goderti ricette inedite e contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it. Iniziamo da qui.

Print Friendly
0