Gomasio: ricette per utilizzarlo

Il gomasio è un condimento perfetto per sostituire il sale, ma non solo! Ecco qualche idea per usarlo come insaporitore in insalate, primi piatti e verdure.

Insaporitore di origine orientale, il gomasio non è altro che un composto a base di semi di sesamo e sale, anche se ne esistono numerose varianti nelle quali vengono aggiunte erbe ed alcune spezie come curry, curcuma e paprika. Ottimo per imparare ad usare meno sale nei nostri piatti, essendo a base di sesamo è anche una buona fonte di calcio. Ma come dobbiamo utilizzarlo in cucina?

Tre trucchi da conoscere

  • Una volta preparato, il gomasio va conservato in frigorifero e consumato entro una decina di giorni;
  • Il modo migliore per prepararlo è utilizzare un mortaio in marmo, oppure vi suggeriamo il suribachitradizionale mortaio giapponese in ceramica zigrinato che vi aiuterà a frantumare al meglio i piccoli semi di sesamo;
  • Potete realizzare il gomasio anche con il sesamo nero. Ricordatevi in ogni caso di tostare i semi di sesamo prima di realizzare il vostro gomasio (come vi suggeriamo nel video e nella guida completa al gomasio e ai suoi utilizzi).

Le ricette con il gomasio


Insalata di spinacino con crema di avocado e tofu grigliato

Il modo più semplice per usare il gomasio? Come semplice condimento nelle insalate.

Pasta e patate cremosa

O per un primo piatto a base di pasta semplice e cremoso!

Hummus di barbabietola

Potete usare il gomasio anche per insaporire e decorare creme al cucchiaio, vellutate o l’hummus.

Orzo con curry di verdure

Sostituite il sale con il gomasio per condire insalate di pasta o di cereali: perfette nei periodi di caldo!

Mostra commenti (0)