Cous Cous arcobaleno

Cous Cous Arcobaleno

Un arcobaleno di colori e di sapori! Non abbiamo fatto mancare proprio nulla al cous cous, i quali chicchi provengono dalla semola di grano duro. In commercio, soprattutto nei negozi biologici, lo troviamo anche di Kamut, tumminia, farro, orzo, multicereale, mais e tanti altri tipi. Il cous cous ha origini nordafricane ma è usatissimo anche nella cucina siciliana, tanto da essere protagonista ogni anno di importanti festival culinari nella provincia di Trapani. Meglio scegliere la versione integrale, ricca di fibre, magnesio, potassio, fosforo, ferro, vitamina B1, B2, PP e vitamina E oltre ad avere un indice glicemico decisamente inferiore. Non vi resta che gustarlo come primo piatto freddo e leggero, oppure come contorno a secondi piatti di tofu o seitan.

Buon appetito 🙂

Ingredienti per 4 persone

360 g cous cous di Tumminia  integrale o di altri cereali (va bene anche quello classico di semola di grano duro)
400 ml brodo vegetale bollente da dado (senza olio di palma)
Una zucchina media
Una melanzana piccola
100 g fagiolini
Una carota media
Quattro pomodorini secchi sott’olio
Semi di finocchio, un cucchiaio
Origano, un cucchiaino
Erba cipollina, un cucchiaino
Un cucchiaio di semi di sesamo
20 g pinoli
Uno spicchio d’aglio
Una foglia di alloro
Olio EVO q.b
Sale q. b

Procedimento

In una ciotola capiente versate il cous cous con un cucchiaio di olio EVO e ricopritelo con circa 400 ml di brodo vegetale bollente. Coprite con un coperchio e lasciatelo riposare per circa 15 minuti. Lessate i fagiolini in abbondante acqua salata e una foglia di alloro e nel frattempo tagliate le zucchine e le melanzane a dadini. Pelate la carota e tagliatela a listarelle con l’aiuto di un pelapatate e dividetele a metà.

In un wok scaldate un cucchiaio di olio EVO e cuocete gli ortaggi una alla volta. Aggiungete i semi di finocchio ed un altro cucchiaio d’olio se serve. La particolarità del wok è che cuoce le verdure aggiungendo pochissimi grassi ma mantenendole croccanti, lasciando inalterati gusto e consistenza. Appena i fagiolini saranno teneri, scolateli e metteteli da parte.

Appena pronte le verdure, salatele e,sempre nello stesso wok, dorate uno spicchio d’aglio con un filo d’olio ed eliminatelo appena aggiungerete i fagiolini, precedentemente lessati e tagliati a tocchetti. Lasciate insaporire il tutto aggiungendo i pomodori secchi tagliati a filetti. Una volta pronti riponeteli con gli altri ortaggi. A questo punto tostate qualche minuto, in un padellino antiaderente (o nello stesso wok) i pinoli e i semi di sesamo, prestando attenzione a rigirarli in continuazione altrimenti si bruciano. Sgranate con una forchetta il cous cous, e se necessario, aiutatevi passandolo tra le mani. Mescolate tutti gli ingredienti al cous cous, insaporitelo con l’origano e l’erba cipollina. Guarnite il piatto con qualche fogliolina di prezzemolo o basilico fresco.

Consiglio per i vegolosi: Preparare i cous cous è molto semplice ma bisogna fare attenzione alla quantità di acqua da utilizzare. Potete seguire le indicazioni riportate sull'etichetta della vostra confezione, ma in generale il cous cous è pronto quando avrà assorbito il liquido e risulterà al palato morbido, asciutto ma con i chicchi sodi e granulosi.

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0