Tarte tatin vegan alle nespole

La tarte tatin è la famosissima torta francese “rovesciata”, in cui la farcitura di frutta viene disposta sul fondo della tortiera e la pasta frolla o pasta brisè viene adagiata sopra la frutta, ricoprendola interamente. In questa versione utilizziamo le nespole e per renderla più golosa la completiamo con granella di pistacchi

Tarte tatin vegan alle nespole
Stampa

Tarte tatin vegan alle nespole

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 25 min
    Cottura: 45 min
    Tempo tot.: 1 ora 10 min
    Dosi per: 6-8 persone

Ingredienti

Strumenti

Si cucina!

Per la frolla versate in una ciotola la farina 2, lo zucchero di canna, la scorza di limone e il sale e mescolate. Aggiungete poi l’olio di semi e iniziate a impastare fino formare un composto che ricordi la sabbia bagnata; in ultimo versate anche il latte di soia e impastate lo stretto necessario per ottenere un panetto liscio, che avvolgerete nella pellicola e lascerete riposare in frigorifero per mezz’ora.

Cuociamo le nespole

Tagliate a metà le nespole, rimuovete i semi centrali e pelatele, poi passatele in padella con un paio di cucchiai di zucchero in modo da farle ammorbidire.

Assembliamo la tarte tatin

Foderate la tortiera di carta forno, cospargete il fondo con due cucchiai di zucchero e disponete le nespole con il lato tagliato verso l’alto, sovrapponendole leggermente. Stendete quindi la pasta frolla tra due fogli di carta forno con un mattarello, fino a ottenere un disco dal diametro leggermente maggiore della tortiera. Trasferite la frolla sulle nespole, ripiegando gli eccessi di impasto fino a formare un bordo che avvolga la frutta.

Inforniamo

Con un coltello affilato praticate un paio di incisioni sulla superficie della frolla per permettere al vapore di fuoriuscire e cuocete la vostra tarte tatin in forno statico preriscaldato a 180°C per 35 minuti, poi azionate la funzione ventilata per gli ultimi 5-10 minuti di cottura. Una volta cotta sfornate la vostra torta, e lasciatela raffreddare completamente prima di girarla su un piatto e servirla tagliata a fette, completandola con della granella di pistacchi.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito l'ebook gratis

Quattro ricette MAI pubblicate sul sito che potrai scaricare immediatamente. Puoi scegliere di ricevere una ricetta al giorno o una newsletter a settimana con il meglio di Vegolosi.it.  Iscriviti da qui.

Conservazione

Potete conservare questa torta un paio di giorni su un piatto avvolta da pellicola.

Consiglio per i vegolosi: Se non amate o non trovate le nespole, potete sostituirle con albicocche o pesche.

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly

Le altre ricette video

0