Polpette di seitan e lenticchie alla birra

Polpette senza carne dal sapore deciso e un po’ rustico, succulenti e irresistibili: da leccarsi i baffi!

Polpette di seitan e lenticchie alla birra
Stampa

Polpette di seitan e lenticchie alla birra

Le polpette di seitan e lenticchie alla birra hanno un sapore deciso e un po’ rustico, e gli amanti della birra devono assolutamente provarle. Morbide all’interno e croccanti all’esterno, queste polpette sono rese succulenti e irresistibili proprio dalla sfumatura alcolica leggera e profumata ai cereali.

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 10 min
    Cottura: 20 min
    Tempo tot.: 30 min
    Dosi per: 4 persone

Si cucina!

Insaporiamo seitan e lenticchie

Tagliate a dadini il seitan e saltatelo insieme alle lenticchie in una padella con olio extravergine d’oliva, rosmarino e lo spicchio d’aglio. Regolate di sale e pepe e fate insaporire per 5 minuti a fiamma medio alta. Rimuovete lo spicchio di aglio e in un robot da cucina frullate bene il tutto.

Formiamo le polpette

Trasferite il trito di seitan e lenticchie in una ciotola e aggiungete la farina di ceci, il pangrattato e il lievito alimentare. Amalgamate bene il tutto poi iniziate a formare delle polpette grandi all’incirca quanto una noce. Disponetele su una placca da forno coperta di carta forno e infornatele in forno statico a 200°C per 10 minuti. Sfornate le polpette e lasciatele intiepidire per farle compattare.

Sfumiamo con la birra

Scaldate una padella e versate un po’ di olio, saltate poi le polpette fino a farle dorare e sfumate infine con la birra. Proseguite la cottura a fiamma abbastanza alta fino a che la birra sarà evaporata quasi completamente. Servite le polpette ben calde, con un po’ del sughetto di cottura.

Conservazione

Potete conservare queste polpette un paio di giorni in frigorifero in un contenitore per alimenti e scaldarle poi qualche minuto in padella al momento del consumo.

Consiglio per i vegolosi: Per una nota croccante potete aggiungere all'impasto delle polpette delle noci tritate oppure dei semi di girasole.

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)