Zucchine gialle: cosa sono e come si cucinano

Tutti i segreti delle zucchine gialle, un ortaggio di nicchia ma squisito: molto simili a quelle verdi, sono più dolci e perfette per risotti e frittate

Zucchine gialle

I nostri lettori veneti e friulani sicuramente le conoscono molto bene, e sanno anche quanto sono buone: parliamo delle zucchine gialle, vegetali squisiti anche se “di nicchia”, eppure sempre più diffusi nei negozi ortofrutticoli e nei supermercati. Nel nord est italiano la loro produzione è piuttosto diffusa – sebbene sia meno sviluppata rispetto alle sorelle “tradizionali” – ma sono originarie dell’America centro-meridionale. La resa è bassa e la loro coltivazione è faticosa (la pianta è molto ispida e le foglie pungenti), ma il loro successo crescente, negli ultimi anni, le sta rendendo popolari anche ai consumatori meno attenti. Sapore delicato e digeribilità altissima sono i segreti e i valori aggiunti delle zucchine gialle, che hanno un gusto molto simile alla zucca. Si prestano bene a qualsiasi tipo di portata e il risultato è un piatto originale e raffinato.

Usi in cucina

In cucina gli usi delle zucchine gialle sono svariati, esattamente gli stessi delle zucchine verdi. Le zucchine gialle, infatti, rispetto a quelle verdi sono solo un po’ più dolci, ma hanno un sapore veramente simile alle loro “cugine”. Per questo, esattamente come le altre, si possono cucinare in padella trifolate, ma anche ripiene al forno oppure marinate, da gustare sia crude che cotte. La zucchina gialla è perfetta anche per i risotti e per le frittate, ma anche come condimento per una semplice pasta. Delle zucchine gialle si può mangiare anche il fiore, che è molto buono immerso nella pastella e poi fritto.

Ricette con le zucchine gialle

Zucchine gialle

Le zucchine gialle si utilizzano come quelle verdi: provate, per esempio, a utilizzarle per preparare una golosissima parmigiana di zucchine, oppure a prepararle ripiene con crema di fagioli bianchi di Spagna. Ottimi anche i rotolini di zucchine con hummus di ceci e peperoni, perfetti come finger food, ma anche le polpette di zucchine al latte di riso, da accompagnare con un bel contorno leggero. Per altre idee, imperdibile la nostra raccolta di ricette vegane con le zucchine.

Come coltivare le zucchine gialle

È difficile trovare i semi giusti, per poterli coltivare nel proprio personalissimo orto domestico, ma una volta conquistati il procedimento da seguire non è diverso dalle zucchine classiche: i semi vanno messi in ammollo per una notte intera e solo in un secondo momento posti nel terreno, ad almeno trenta centimetri di profondità. Il periodo migliore per la semina è la tarda primavera, fino a giugno. Il consiglio più prezioso è quello di fare attenzione alle temperature troppo basse, la pianta non le ama particolarmente. Inoltre, quando si annaffia la pianta, bisogna versare l’acqua sul terreno e non sulle foglie. La raccolta delle zucchine gialle la si effettua con un coltello grazie al quale sia possibile staccare l’ortaggio dal frutto.

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)