Taralli napoletani vegani

I taralli napoletani vegani sono ideali per l’aperitivo, come spezza fame o anche a tavola, al posto del pane. Da provare assolutamente!

taralli-napoletani-vegani
Stampa

Taralli napoletani vegani

Cari amici, a volte ti capita a cena che non si abbia nulla da mettere in tavola di sfizioso ma anche salutare. Per questo vi propongo la mia versione dei taralli napoletani vegani, buonissimi e invitanti, perfetti davvero per ogni occasione.

    Autore: Valentina Ronca
    Prep.: 15 min
    Cottura: 30 min
    Tempo tot.: 45 min
    Dosi per: 4 persone

La ricetta illustrata in questa pagina è stata scritta da una blogger e non è dunque stata ideata, cucinata e testata dalla redazione di Vegolosi.it


Ingredienti

  • 300 g di farina 0
  • 70 g di margarina
  • 1/2 cubetto di lievito di birra (meglio ancora lievito madre)
  • 150 g di mandorle pelate
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Si cucina!

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Intanto sciogliete in un bicchiere di acqua tiepida il lievito di birra (o lievito madre). In una ciotola mettete la farina, la margarina e il lievito sciolto e amalgamate bene il tutto. Quando l’impasto avrà preso un po’ di consistenza, aggiungete il sale e il pepe.

Lavorate energicamente la pasta con le mani e un po’ alla volta unite le mandorle. Fare quindi dei serpentelli di pasta, attorcigliandoli poi su se stessi e dandogli poi la forma tipica dei taralli.

Riponeteli su una teglia ricoperta con la carta forno e fateli lievitare per un’ora e mezza. Infornate per mezz’ora e gustate freddi.

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)