Tenerina vegan al pistacchio

Questa torta morbida e umida dall’intenso sapore di pistacchi, senza zucchero e senza glutine, è perfetta da gustare a merenda con una bella tazza di the, oppure per finire in dolcezza la cena

Tenerina vegan al pistacchio
Stampa

Tenerina al pistacchio vegan

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 10 min (+20 min di riposo)
    Cottura: 45 min
    Tempo tot.: 55 min
    Dosi per: 6 persone

Ingredienti

Strumenti

Si cucina!

Come prima cosa sciacquate la quinoa nel colino a maglie fitte sotto l’acqua corrente, poi versatela in un pentolino e copritela con l’acqua. Aggiungete un pizzico di sale e portate a bollore, quindi coprite con un coperchio, abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere per 15 minuti. Controllate che tutta l’acqua sia stata assorbita, poi spegnete il fuoco e lasciate riposare per una ventina di minuti sempre coperta.

Frulliamo la quinoa

Trasferite la quinoa intiepidita nel robot da cucina e frullatela fino a ottenere un composto il più liscio possibile. In una ciotola mescolate l’amido di mais, la farina di cocco, la farina di semi di lino e il sale, poi aggiungete la quinoa frullata, lo sciroppo d’acero, l’olio di semi di girasole e il latte di soia e amalgamate bene il tutto (questa operazione potete farla direttamente nel robot da cucina se è sufficientemente capiente e potente).

Inforniamo

Incorporate in ultimo anche la crema di pistacchi mescolando bene il composto, poi trasferite l’impasto all’interno di una tortiera foderata di carta forno. Livellate bene la superficie con il dorso di un cucchiaio bagnato e infornate in forno statico a 180°C per 30 minuti.

Serviamo

Una volta che la vostra torta sarà pronta sfornatela e lasciatela raffreddare completamente prima di servirla tagliata a fette. Volendo potete farla raffreddare e compattare ulteriormente lasciandola un’ora in frigorifero.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito l'ebook gratis

Quattro ricette MAI pubblicate sul sito che potrai scaricare immediatamente. Puoi scegliere di ricevere una ricetta al giorno o una newsletter a settimana con il meglio di Vegolosi.it.  Iscriviti da qui.

Conservazione

Potete conservare questa torta 3 giorni in frigorifero avvolta da pellicola.

Consiglio per i vegolosi: Se il sapore della quinoa vi risulta troppo forte in questa torta, provate a sostituirla con la stessa quantità di cous cous.

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly

Le altre ricette video

0