Pan dei morti vegan

Il pan dei morti è un dolce tradizionale lombardo, in particolare della zona di Milano, che viene preparato in occasione della Festa dei morti. Si tratta di biscotti morbidi realizzati con biscotti secchi come base e arricchiti con fichi secchi, uvetta, mandorle e cacao

Pan dei morti vegan
Stampa

Pan dei morti vegan

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 15 min
    Cottura: 30 min
    Tempo tot.: 45 min
    Dosi per: 12-14 biscotti

Ingredienti

  • 250 g di biscotti secchi
  • 100 g di farina 0
  • 50 g di mandorle
  • 130 g di zucchero di canna grezzo
  • 1 cucchiaio di cacao
  • 1 cucchiaino di lievito naturale a base di cremor tartaro
  • ½ cucchiaino di cannella
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 100 g di uvetta
  • 50 g di fichi secchi
  • 45 g di aquafaba
  • 140 g di vino liquoroso

Strumenti

Si cucina!

Come prima cosa ammollate l’uvetta in acqua tiepida per 10-15 minuti.

Prepariamo l’impasto

Proseguite frullando nel robot da cucina i biscotti secchi fino a ridurli una farina sottile, poi tritate anche le mandorle e infine i fichi secchi. Riunite il tutto in una ciotola e aggiungete la farina, lo zucchero di canna, il cacao setacciato, il lievito, la cannella, la noce moscata e l’uvetta scolata e strizzata. Aggiungete a questo punto l’aquafaba non montata e il vino e impastate il tutto con le mani fino a ottenere un panetto morbido ma non appiccicoso.

Diamo forma ai biscotti

Prelevate una porzione di impasto della grandezza di un uovo e datele una forma ovale, leggermente allungata e schiacciata, e disponete man mano i vostri biscotti sulla placca da forno foderata con un tappetino di silicone.

Inforniamo

Infornate in forno statico preriscaldato a 180°C per 30 minuti, poi sfornate e lasciate raffreddare completamente i vostri biscotti. Decorateli con zucchero a velo e servite.

Conservazione

Potete conservare questi biscotti qualche giorno in un contenitore di latta.

Consiglio per i vegolosi: Da tradizione questi biscotti andrebbero lasciati riposare un paio di giorni prima di gustarli.

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)