Cipolle rosse ripiene di hummus di ceci e capperi

Un piatto per gli amanti dei sapori decisi: morbide cipolle passate al forno ripiene di una saporita crema di ceci ai capperi, il tutto completato da semi di zucca

Cipolle rosse ripiene di hummus di ceci e capperi
Stampa

Cipolle rosse ripiene di hummus di ceci e capperi

Ecco una ricetta dai sapori decisi e intensi: le cipolle rosse ripiene di hummus di ceci e capperi. Le cipolle rosse passate al forno diventano irresistibilmente morbide e dolci, e il ripieno di hummus e capperi dà ancora più carattere a questo piatto. Il tocco finale lo danno i semi di zucca per una doratura croccante.

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 15 min
    Cottura: 30 min
    Tempo tot.: 45 min
    Dosi per: 4 persone

Ingredienti

Si cucina!

Sbucciate le cipolle, eliminate la base e la sommità di ciascuna e tagliatele a metà in modo che le parti eliminate forniscano una base piatta su cui appoggiarle. Con un coltellino scavatele leggermente in modo da ricavarne un incavo e cuocetele a vapore per 15 minuti, fino a quando inizieranno ad ammorbidirsi.

Prepariamo il ripieno

Tritate al coltello i capperi e mescolateli all’hummus in una ciotola. Una volta cotte le cipolle salatele e conditele con un filo di olio, farcitele con la crema di hummus e capperi e decorate la superficie con i semi di zucca ridotti in una granella grossolana. Infornate in forno statico a 180°C per 15-20 minuti, poi servitele calde o tiepide.

Conservazione

Potete conservare queste cipolle 2-3 giorni in frigorifero in un contenitore per alimenti.

Consiglio per i vegolosi: Per un ripieno più fresco aggiungete all'hummus anche del basilico tritato.

Insieme

Con il 2021 ci piacerebbe continuare a produrre contenuti, informazione di alta qualità, ricette meravigliose e permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezza su questi temi: possiamo farlo insieme, se vuoi.
Abbonandoti a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, potrai goderti ricette inedite e contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it. Iniziamo da qui.

Print Friendly
0