Rose di pane ripiene di scarola e olive nere

Avete presente la pizza di scarola tipica di Napoli? Ecco noi l’abbiamo reinterpretata formando delle rose di pane ripiene. Inutile dirvi che sono meravigliose.

Rose di pane ripiene di scarola e olive nere
Stampa

Rose di pane ripiene di scarola e olive nere

Le rose di pane ripiene di scarola e olive nere prendono ispirazione dalla pizza di scarola tipica napoletana e ne reinventano la forma facendole diventare delle rose. Questo è un modo originale ed elegante di presentare del panini ripieni, pratici da servire ad un buffet o da portare con sé per una gita fuori porta, magari proprio quella di Pasquetta.

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 270 min
    Cottura: 50 min
    Tempo tot.: 5 ore 20 min
    Dosi per: 6 rose

Ingredienti

Per il pane

  • 240 g farina 0 + 1 cucchiaio
  • 130 ml acqua + 2 cucchiai
  • 5 g lievito di birra fresco
  • ¼ cucchiaino di malto (di riso o di orzo)
  • ½ cucchiaino di sale fino

Per il ripieno

  • 400 g scarola
  • 1 cucchiaio colmo di olive nere
  • 1 cucchiaio scarso di capperi
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 cucchiaio di uvetta
  • 1 spicchio d’aglio
  • Sale e pepe
  • Olio extravergine d’oliva

Strumenti

Si cucina!

Iniziamo preparando il pane

In una ciotolina sciogliete il lievito di birra fresco con i 2 cucchiai di acqua tiepida. Aggiungete il malto e il cucchiaio di farina, amalgamate bene il tutto e lasciate lievitare in un luogo caldo per 40 minuti coperto da pellicola. Una volta che il lievitino è pronto versate la restante farina in una ciotola, unite il sale e mescolate bene. Aggiungete il lievitino e l’acqua tiepida e iniziate ad impastare con le mani. Quando avrete ottenuto un panetto, trasferitelo su una spianatoia e impastate energicamente per almeno 10 minuti. Riponete il panetto in una ciotola capiente, ungete la superficie con un goccio di olio, copritelo con un telo umido e lasciate lievitare in un luogo caldo per 3 ore.

Saltiamo la scarola per il ripieno

In una padella larga soffriggete lo spicchio d’aglio in un po’ d’olio, insieme alle olive nere e ai capperi precedentemente sciacquati. Tagliate a pezzettoni e lavate bene la scarola, poi asciugatela il più possibile con una centrifuga per insalata. Versatela nella padella con il soffritto, condite con sale e pepe, e aggiungete anche le uvette e i pinoli. Fate saltare a fiamma media senza coperchio fino a che la scarola sarà appena appassita e si sarà asciugata l’acqua formatasi. Lasciate intiepidire il composto prima di usarlo per farcire le rose.

Assembliamo le rose

Prelevate l’impasto del pane e stendetelo su una superficie infarinata usando le mani o un mattarello fino ad ottenere una sfoglia spessa circa 3 mm. Ricavate 4 dischi del diametro di 15 cm circa, aiutandovi volendo con una tazza o un coppapasta. Rimpastate gli eccessi di pasta, stendetela nuovamente e ricavate altri 2 dischi. Con un coltellino affilato praticate 4 taglietti su ogni disco come raffigurato in foto. Disponete al centro di ogni disco di pasta un cucchiaio di ripieno di scarola e tirate su i 4 lembi di pasta sul ripieno, formando una rosa.

E infine inforniamo

Trasferite le rose su una teglia foderata con carta forno e infornate a 180°C per 30 minuti, poi alzate la temperatura a 200°C e lasciate cuocere altri 5-10 minuti, il tempo che la superficie del pane dori leggermente. Sfornate le rose di pane e lasciatele intiepidire avvolte in un panno pulito, questo eviterà che raffreddandosi il pane si secchi troppo. Gustatele ancora tiepide o a temperatura ambiente.

Conservazione

Potete conservare queste rose di pane 1 giorno in un cestino per il pane, coperte da un telo pulito.

Consiglio per i vegolosi: Il pane per queste rose ripiene può essere realizzato anche con farine diverse, ad esempio integrale oppure ai cereali

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)