Pasta al pesto di foglie di ravanello e pistacchi

In questa che potremmo definire una ricetta del riciclo vi suggeriamo come utilizzare le foglie dei ravanelli per ottenere un pesto cremoso e dal sapore delicato, che siamo sicuri vi sorprenderà

Pasta al pesto di foglie di ravanello e pistacchi
Stampa

Pasta al pesto di foglie di ravanello e pistacchi

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 5 min
    Cottura: 10 min
    Tempo tot.: 15 min
    Dosi per: 4 persone

Ingredienti

Strumenti

Si cucina!

Iniziate lavando molto bene le foglie di ravanello, poi versatele nel tritatutto insieme ai pistacchi, lievito alimentare, un bel giro d’olio, sale e pepe e frullate il tutto lo stretto necessario per sminuzzare le foglie di ravanello e ottenere un pesto non perfettamente liscio.

Condiamo la pasta

Lessate i cellentani in acqua bollente leggermente salata e scolateli al dente, conservando una tazza di acqua di cottura. Condite la pasta con il pesto, aggiungendo acqua necessaria a renderlo bello cremoso, poi servite subito i vostri cellentani ben caldi.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito l'ebook gratis

Quattro ricette MAI pubblicate sul sito che potrai scaricare immediatamente. Puoi scegliere di ricevere una ricetta al giorno o una newsletter a settimana con il meglio di Vegolosi.it.  Iscriviti da qui.

Sai come si fa la salsa zola vegan? Iscriviti alla newsletter entro e non oltre l'11 maggio e ricevi subito la video ricetta

Conservazione

Potete conservare questa pasta per 3 giorni in frigorifero in un contenitore per alimenti, oppure congelare il pesto e conservarlo in freezer per 3 mesi.

Consiglio per i vegolosi: Per rendere questo pesto più fresco potete aggiungere anche qualche foglia di basilico.

Print Friendly

Le altre ricette video

0