Gnocco fritto vegan senza strutto

Lo gnocco fritto è un grande classico della cucina emiliana: si tratta di rettangoli di impasto lievitato, fritti e serviti generalmente con formaggi e affettati, cosa che abbiamo fatto anche noi, anche se ovviamente tutto in chiave vegan

Gnocco fritto vegan senza strutto
Stampa

Gnocco fritto vegan senza strutto

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 20 min (+ 2 ore di lievitazione)
    Cottura: 20 min
    Tempo tot.: 40 min
    Dosi per: 6 persone

Ingredienti

  • 300 g di farina 0
  • 80 g di latte di soia non dolcificato
  • 100 g di acqua
  • 5 g di lievito di birra fresco
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna
  • Olio per friggere

Strumenti

Si cucina!

Versate nella ciotola dell’impastatrice la farina, il sale, lo zucchero e date una prima mescolata. Aggiungete quindi il lievito sbriciolato e il latte di soia tiepido, azionate l’impastatrice, unite al composto anche l’aceto di mele e l’acqua tiepida fino a che avrete ottenuto un panetto morbido ma non appiccicoso. Dopo qualche minuto incorporate anche l’olio e lasciate impastare il tutto ancora qualche minuto.

Lasciamo lievitare

Trasferite l’impasto in una ciotola leggermente unta, copritelo con un telo umido o un foglio di pellicola e lasciatelo lievitare per almeno un paio di ore al caldo, fino a che non avrà raddoppiato di volume.

Friggiamo

Infarinate leggermente un piano da lavoro, rovesciateci sopra l’impasto e stendetelo con il mattarello fino a raggiungere uno spessore di circa 3 mm. Ricavate con un coltellino ben affilato o una rotella dei rombi non troppo grandi e friggeteli in abbondante olio ben caldo, pochi alla volta in modo da non abbassare troppo la temperatura dell’olio.

Serviamo

Man mano che si saranno gonfiati e leggermente dorati prelevateli con un regno per frittura e disponeteli su un piatto coperto di carta assorbente da cucina a perdere l’olio in eccesso. Servite subito il vostro gnocco fritto accompagnato da una selezione di formaggi e affettati vegetali.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito l'ebook gratis

Quattro ricette MAI pubblicate sul sito che potrai scaricare immediatamente. Puoi scegliere di ricevere una ricetta al giorno o una newsletter a settimana con il meglio di Vegolosi.it.  Iscriviti da qui.

Sai come si fa la salsa zola vegan? Iscriviti alla newsletter entro e non oltre l'11 maggio e ricevi subito la video ricetta

Conservazione

Vi consigliamo di consumare questo gnocco fritto appena fritto, in modo da gustarlo caldo e fragrante.

Consiglio per i vegolosi: Al posto dell'olio extravergine potete usare 2 cucchiai di burro di soia per un risultato ancora più fragrante.

Print Friendly

Le altre ricette video

0