Gnocchi vegan di cavolfiore con salsa allo scalogno e nocciole

Questi gnocchi di cavolfiore senza uova e senza patate sono un primo piatto delizioso e dal sapore delicato, conditi con una cremosa salsa a base di panna vegetale e scalogno e completati da granella di nocciole

Gnocchi vegan di cavolfiore con salsa allo scalogno e nocciole
Stampa

Gnocchi di cavolfiore con salsa allo scalogno e nocciole

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 30 min
    Cottura: 60 min
    Tempo tot.: 1 ora 30 min
    Dosi per: 6 persone

Ingredienti

  • 800 g di cavolfiore
  • 360 g di farina 1
  • 240 g di semola di grano duro
  • 6 scalogni
  • 400 ml di panna di soia
  • 80 g di nocciole
  • Qualche rametto di timo fresco
  • Sale e pepe

Strumenti

Si cucina!

Come prima cosa lavate bene il cavolfiore, dividetelo in cimette non troppo grandi e cuocetelo a vapore per circa 30 minuti, fino a quando sarà cotto ma non troppo morbido. Trasferitelo quindi in un piatto e lasciatelo raffreddare completamente.

Salsa allo scalogno

Per la salsa allo scalogno affettate sottilmente gli scalogni e cuoceteli in una padella antiaderente con un goccio di olio e un pizzico di sale per una ventina di minuti, aggiungendo ogni tanto un goccio di acqua se dovessero asciugare troppo. Una volta che saranno morbidi unite la panna di soia e proseguite la cottura per altri 5 minuti. Trasferite il composto nel bicchiere alto del frullatore e frullate il tutto fino a ottenere una salsa fluida e perfettamente liscia. Regolate di sale e pepe e tenete da parte.

Prepariamo l’impasto

Versate il cavolfiore nel robot da cucina e frullate fino a ridurlo una purea liscia. Unite a questo punto la semola e frullate ancora. Trasferite il composto su un piano da lavoro e iniziate ad incorporare la farina poca alla volta fino a formare un panetto morbido ma lavorabile e non più appiccicoso.

Formiamo gli gnocchi

Prelevate una porzione di impasto alla volta, formate un cordoncino spesso circa 1 cm e ricavate degli gnocchi con un coltellino. Passate ciascun gnocco sul riga gnocchi leggermente infarinato e trasferiteli man mano su un tagliere o un vassoio cosparso con un po’ di semola.

Lessiamo e condiamo gli gnocchi

Una volta pronti gli gnocchi, lessateli in una pentola capiente piena di acqua bollente leggermente salata e scolateli una volta che vengono a galla. Saltate a questo punto i vostri gnocchi in una padella insieme alla salsa allo scalogno, aggiungendo un goccio di acqua di cottura degli gnocchi se dovesse risultare non abbastanza cremosa.

Serviamo

Servite subito i vostri gnocchi completando ciascuna porzione con la granella di nocciole tostate e qualche foglia di timo fresco.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito l'ebook gratis

Quattro ricette MAI pubblicate sul sito che potrai scaricare immediatamente. Puoi scegliere di ricevere una ricetta al giorno o una newsletter a settimana con il meglio di Vegolosi.it.  Iscriviti da qui.

Conservazione

Potete conservare questi gnocchi di cavolfiori in frigorifero in un contenitore per alimenti per 3 giorni.

Consiglio per i vegolosi: Se non siete amanti dello scalogno potete condire questi gnocchi semplicemente con panna vegetale allo zafferano e rosmarino.

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly

Le altre ricette video

0