“Formaggio” grattugiato vegan – Insaporitore a base di okara

Un insaporitore per piatti salati semplicissimo da realizzare e un’ottimo modo per impiegare lo scarto della preparazione del latte di soia

parmigiano vegano formaggio grattugiato vegan

Stampa

“Formaggio” grattugiato vegan – Insaporitore a base di okara

Questo formaggio grattugiato vegan è un condimento saporito ideale per arricchire qualsiasi vostra preparazione salata: una pasta, una minestra, una besciamella, dei burger o polpette. Insomma c’è solo l’imbarazzo della scelta. Inoltre è un ottimo modo per utilizzare l’okara di soia, ossia lo scarto che si ottiene dalla lavorazione della soia per ottenere il latte o il tofu.

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 5 min
    Cottura: 15 min
    Tempo tot.: 20 min
    Dosi per: 6 persone

Si cucina!

Prepariamo il formaggio grattugiato

In un padellino fate asciugare l’okara di soia per 15 minuti a fiamma bassissima e senza aggiungere nessun condimento: questo permetterà ai residui della lavorazione del latte di soia di essere pronti per la macinazione, eliminandone l’umidità all’interno. A parte, in forno o sempre in una padella antiaderente, tostate le mandorle fino a che diventeranno dorate e fragranti. Lasciate raffreddare l’okara e le mandorle, poi frullateli insieme al lievito alimentare e al sale nel tritatutto.

Conservazione

Questo condimento si conserva in frigorifero fino a 2 settimane, ben chiuso in un contenitore di plastica o di vetro fornito di coperchio.

 

Se vuoi preparare un formaggio grattugiato vegan senza okara, ti segnaliamo qui un’altra ricetta

Consiglio per i vegolosi: Se volete arricchire ulteriormente questo formaggio grattugiato vegan potete aggiungere dei semi di sesamo

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)