Gelato vegano alla banana, avocado e lime – Video ricetta

Se cercate un gelato vegano da realizzare in casa senza gelateria e che resti morbido e cremoso, questa è la ricetta che fa per voi: l’accoppiata delle banane con l’avocado infatti rende questo gelato estremamente vellutato

Stampa

Gelato con banana, avocado e lime – Video ricetta

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 10 min (+ una notte in freezer)
    Tempo tot.: 10 min (+ una notte in freezer)
    Dosi per: 4-6 persone

Ingredienti

  • 2 avocado
  • 3 banane mature
  • 1 lime
  • Cioccolato in scaglie

Strumenti

Si cucina!

Tagliate gli avocado a metà, eliminate il seme centrale e la buccia, quindi tagliateli a cubetti. Sbucciate le banane e tagliatele a rondelle, poi riponete sia gli avocado che le banane in un contenitore con coperchio e mettete il tutto in freezer per una notte.

Frulliamo il gelato

Trascorso questo tempo, mettete le banane e gli avocado congelati nel robot da cucina, frullando il tutto fino ad ottenere un composto piuttosto omogeneo. Aggiungete anche il succo del lime e frullate ancora per un minuto, per ottenere una crema liscia. Servite il gelato in coppette monoporzione, decorando con il cioccolato in scaglie.

Conservazione

Vi consigliamo di frullare e consumare questo gelato al momento, per non rischiare che una volta frullato e riposto nuovamente in freezer diventi un blocco unico difficile da servire. Potete però conservare in freezer le banane e gli avocado già tagliati a pezzetti in modo che siano pronti da frullare ogni volta che ne avrete voglia.

Consiglio per i vegolosi: Invece del cioccolato fondente provate ad accompagnare questo gelato con delle scaglie di cocco tostato.

Insieme

Con il 2021 ci piacerebbe continuare a produrre contenuti, informazione di alta qualità, ricette meravigliose e permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezza su questi temi: possiamo farlo insieme, se vuoi.
Abbonandoti a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, potrai goderti ricette inedite e contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it. Iniziamo da qui.

Print Friendly
0