Muesli

Muesli, ovvero come iniziare la giornata consumando un primo pasto nutriente, gustoso e bilanciato. Se poi è muesli fatto in casa è ancora più buono, perfetto non solo a colazione ma anche da usare in tante sfiziose ricette.

muesli

Il muesli è un ottimo alleato per iniziare la nostra giornata consumando una colazione nutriente, gustosa e bilanciata. Fu ideato, agli inizi del 1900, da un dietologo svizzero proprio con questo scopo: preparare un alimento sano e completo per i pazienti ricoverati in ospedale. Nella ricetta originale i fiocchi d’avena venivano lasciati a mollo per una notte in acqua e limone e poi mangiati la mattina successiva con un cucchiaino di latte condensato e con una mela grattugiata (o un’altra frutta di stagione).

Ricetta del muesli fatto in casa

Oggi il muesli è una miscela di fiocchi di cereali (avena principalmente, ma anche fiocchi di altri cereali), frutta essiccata (uva sultanina, mele, banane, fichi), semi oleosi (semi di girasole o di zucca) e frutta secca (noci, nocciole e mandorle). Prepararlo in casa è davvero molto semplice! Mescolate 140 g di fiocchi d’avena, 30 g semi di zucca, 40 g di mandorle, 40 g di noci, 40 g di uvetta, 40 g di fichi secchi, un pizzico di vaniglia in polvere, 70 g sciroppo d’acero o altro dolcificante liquido. Tostate il tutto in forno a 160° per circa venti minuti. Una volta che il vostro mix sarà abbastanza croccante, lasciate raffreddare completamente e conservate la granola in un barattolo di vetro ben chiuso (potrà duravi anche diverse settimane).

Il muesli si trova anche già pronto nei supermercati e con diverse combinazioni (anche senza glutine), con svariati ingredienti, cioccolato, granelle, spezie e frutta essiccata di ogni genere, anche esotica. In questo caso, ricordatevi però al momento dell’acquisto di leggere gli ingredienti per evitare la presenza di additivi, zuccheri aggiunti e olio di palma.

Ricette con il muesli

Ricco di vitamine, proteine, lipidi, carboidrati, sali minerali e fibre, il muesli è ottimo a colazione, da solo o abbinato a latte vegetale, yogurt di soia o succo di frutta. Inoltre, è un ingrediente estremamente versatile in cucina con il quale creare ricette buonissime e davvero sfiziose. I biscotti con muesli, per esempio, sono un must, così come la torta con muesli. Qualche idea? Usate il muesli per preparare un morbido plumcake o una ciambella senza uova come mele e yogurt o, ancora, come base per una cheesecake veg al posto dei biscotti. Frullate la vostra miscela (la frutta secca vi aiuterà già a tenere insieme il composto) e aggiungete un po’ di malto, come nella nostra tofu cake. Potete preparare anche delle barrette con muesli: mettete in un pentolino con il fuoco al minimo 80 g di margarina fatta in casa con 400 g di malto di riso, a questo punto prendete e versate 500 g di muesli e continuate a mescolare per far caramellare il tutto. Quando il composto si sarà scurito potrete stenderlo su una placca da forno che avrete foderato di carta oleata: schiacciatelo bene per compattarlo e mettetelo in forno a 150° per 20 minuti. Ed ecco pronte le vostre super barrette energetiche (per tagliarle utilizzate un coltello oliato). Infine, il muesli può anche essere un complemento decorativo per aggiungere croccantezza. Potete preparare una crostata con una crema al cioccolato e per decorare, al posto delle classiche losanghe, provate a cospargere la vostra torta con il muesli, che avrete tostato nel forno. La stessa cosa potete farla con i biscotti, in questo caso il consiglio è di aggiungere il muesli prima di infornarli: si tosteranno e si amalgameranno all’impasto.

Cerchi tante altre idee sane e golose per iniziare la giornata con energia? Le trovi in “Cominciamo bene!”, il nostro libro tutto dedicato alla colazione 100% vegetale dolce e salata.

 

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0