Come usare i semi oleosi e la frutta secca in cucina

Semi oleosi e frutta secca sono alimenti importanti per la nostra salute ma anche per la nostra golosità: ecco come utilizzarli al meglio.

SemiCome i loro cugini germogli, i semi sono un piccolo concentrato di proprietà nutritive che arricchiscono la nostra alimentazione e fanno bene alla salute. Vediamo quali sono i più portentosi.semi-di-canapa_IMG_9698-650

Semi di canapa

I semi di canapa sono un alimento naturale il cui contenuto di aminoacidi e l’apporto i vitamine li rende un alimento dall’elevato valore nutrizionale. Dal punto di vista proteico sono un alimento completo, contengono, infatti 8 aminoacidi essenziali.

semi-di-papavero_2254-650

Semi di papavero

I semi di papavero sono abbastanza calorici poiché contengono un’alta percentuale di carboidrati e di grassi e una bassa percentuale d’acqua. Grazie alla presenza delle vitamine B, in particolar modo di tocoferolo, hanno ottime proprietà antiossidanti.

semi-di-linoIMG_7615-650

Semi di lino

I semi di lino sono ricchi di omega3 e omega6 e hanno un alto contenuto di fibre. Dai semi si ottiene sia la farina che l’olio di lino, entrambi commestibili. Per utilizzare i semi è necessario, però, frullarli molto finemente poiché sono gastro-resistenti. L’olio in particolare è un’ottima fonte di Omega 3

Semi-girasole-IMG_7588

Semi di girasole

I semi di girasole sono un alimento molto nutriente: sono ricchi di acido folico e linoleico, calcio, potassio, fosforo, selenio, fibre e vitamina E. Questi componenti conferiscono ai semi di girasole proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e per ridurre il colesterolo cattivo.

semi-di-zucca_DSC0092_257-int

Semi di zucca

I semi di zucca sono ricchi di magnesio, zinco, ferro, acidi grassi essenziali omega 3, inoltre contengono fibre vegetali utili al benessere dell’intestino.

semi-di-sesamo

Semi di sesamo

Oltre a contenere zinco, rame, selenio, potassio, magnesio e calcio, il sesamo contiene sesamina. Diversi studi confermano la capacità di abbassare il colesterolo “cattivo” e proteggere il cuore.

semi-di-finocchio_2279-intSemi di finocchio

I semi di finocchio si consumano in infuso e decotto: hanno un ottimo potere digestivo. Per raffreddore e influenza, sono preziosi per le loro qualità espettoranti. Per uso esterno, infine, è consigliato il decotto nei casi di congiuntivite sotto forma di impacco.

semi_di_chia_IMG_1528_650

Semi di chia

I semi di chia sono stati definiti dalla Food and Drug Administration un alimento “salutare” per l’alto contenuto di calcio e di omega 3 e omega 6. Contengono poi anche potassio, selenio, zinco e magnesio, insieme alle vitamine A e B. Da non sottovalutare anche l’assenza di colesterolo e l’alto contenuto di antiossidanti.

IL CONSIGLIO – Per sfruttare ed assimilare al meglio le proprietà dei semi, in particolare di sesamo, chia, e di quelli molto piccoli in generale la cosa migliore è tritarli molto finemente con un macina caffè oppre pestarli molto bene con un mortaio.

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)