Gnocchi di patate e cannellini con pesto di foglie di barbabietola

Un classico rivisitato per un primo piatto gustoso e senza glutine preparato con ingredienti semplici.

Gnocchi di patate e cannellini con pesto di foglie di barbabietola

Gli gnocchi sono un classico della tradizione italiana, ormai conosciuti e amati in tutto il mondo. Personalmente li adoro e per questo ho provato una piccola variante: ho unito alle patate i fagioli cannellini e il risultato è fantastico. Questi gnocchi di patate e cannellini con pesto di foglie di barbabietola sono una piacevolissima proposta per una cena un po’ ricercata o magari per una domenica in famiglia, visto che superano alla grande anche la prova bambini (e suoceri…)

Sono molto facili da fare e l’aggiunta dei cannellini dona una consistenza particolare e un gusto speciale. Se poi aggiungiamo che sono fatti con la farina di riso al posto della classica di frumento ecco che il nostro primo piatto è anche senza glutine!

Io ho impreziosito questi gnocchi di patate e cannellini con un profumo di timo nell’impasto e poi conditi con un pesto di foglie di barbabietola: saporitissimo, salutare e che fa tanto primavera…(e così non buttiamo via le foglie che sono preziose). Allora pronti ai fornelli e regaliamoci questa delizia!

Ingredienti per 3 persone

Per gli gnocchi:
300 g patate da gnocchi, bollite
130 g fagioli cannellini bolliti
50-60 g farina di riso integrale
1 cucchiaino timo secco
1 cucchiaino sale marino integrale
1 grattata noce moscata

Per il pesto:
100 g foglie di barbabietola, mondate e lavate
50 g mandorle sgusciate
100 g olio evo
1/2 cucchiaino sale marino integrale
1 spicchio aglio, pelato e privato dell’anima (opzionale)

Procedimento

Nel bicchiere di un frullatore a immersione unite le foglie di barbabietola lavate, asciugate e tagliate a tocchi con le mandorle spezzate, l’olio, il sale, l’aglio (se gradito) e frullate ad alta velocità fino ad ottenere una consistenza cremosa. Tenete da parte. Poi lavate e bollite le patate in abbondante acqua leggermente salata per circa 30 minuti. Scolatele, fatele freddare e pelatele.

Schiacciate con le mani i cannellini in modo da ottenere una crema non troppo liscia. Con l’aiuto di uno schiacciapatate o un setaccio riducete le patate in purea, quindi aggiungete il sale, la noce moscata, il timo e i cannellini schiacciati. Amalgamate e unite la farina di riso fino ad ottenere una consistenza non appiccicosa e che sta bene insieme.

Lavorate l’impasto brevemente per renderlo omogeneo poi, su un piano infarinato, cominciate a formare gli gnocchi con il metodo classico: realizzate un cordoncino e tagliate gli gnocchi a distanza regolare ad ottenere dei piccoli cilindri.

Scaldate una pentola di acqua salata e al bollore gettate gli gnocchi, una porzione alla volta. Allungate il pesto con qualche cucchiaio di acqua di cottura degli gnocchi per renderlo più fluido. Appena gli gnocchi vengono in superficie scolateli con una schiumarola, impiattate e versate sopra due cucchiai abbondanti di pesto. Completate se volete con fiori di rosmarino, semi di girasole e un filo d’olio a crudo.

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)