“Buongiorno”, il libro che racconta gli animali come non li conosciamo

Un’antologia di racconti che ci presentano gli animali sotto una veste nuova e che ci fa porre un importante interrogativo: l’uomo è davvero l’animale “migliore” al mondo?

Buon Giorno libro animali

L’uomo è la “somma specie” che abita questo pianeta? Per qualcuno forse sì, ma sicuramente non secondo Sy Montgomery ed Elizabeth M. Thomas, co-autrici del volume “Buongiorno – Piccole lezioni di felicità con gli animali” edito da Edizioni Sonda. Una raccolta di saggi e aneddoti che hanno come protagonisti animali di specie diverse, accomunati però dalla capacità di provare emozioni, sognare e vivere il mondo che li circonda in maniera sorprendente. Ce lo dimostrano le due autrici, entrambe vegetariane da decenni e considerate tra le più importanti e competenti conoscitrici del regno animale al mondo. Ecco alcune delle storie che Sy e Elisabeth raccontano nel volume.

Esiste il sesto senso?

Quante volte ne avremo sentito parlare? Eppure, possiamo scommetterci, mai ci sarà capitato di associare il concetto di sesto senso, quella percezione extrasensoriale che non si può spiegare scientificamente, a un animale anche se Liz Thomas giura di poter affermare il contrario. Come si può definire altrimenti la capacità di una delle sue due cagnoline che sarebbe stata in grado – a 25 chilometri di distanza – di “avvisarla” che qualcosa di brutto era appena accaduto all’altra, tragicamente investita da un’auto e morta sul colpo? Liz, attraverso un senso inspiegabile di angoscia e paura non dettato da niente di ciò che le stava intorno, avvertì che qualcosa non andava e ciò la spinse a tornare immediatamente a casa, dove ebbe la conferma dei suoi sospetti.

Bollicine a ritmo di musica

Gli uccelli sono tra gli animali più affascinanti al mondo, in grado di fare autonomamente quello che l’uomo sogna di poter fare dalla notte dei tempi e che oggi è in grado di fare solo grazie alla tecnologia: volare. Tra gli uccelli più incredibili ci sono senza dubbio i colibrì, dei piccoli “proiettili” ricoperti di piume: respirano 250 volte al minuto, con una frequenza cardiaca di 500 battiti al minuto (a riposo!) e di 1500 durante il volo. Ma non è tutto: un colibrì può esplorare fino a 1500 fiori al giorno il che, convertito in un corrispettivo umano, diventerebbe circa 57 litri di nettare in un giorno. Poco più che “bollicine ricoperte di piume”, come li definisce Sy Montgomery, ma tra gli animali più affascinanti e sorprendenti al mondo.

Che sarà mai un nome?

Il linguaggio umano è un insieme di suoni dal significato arbitrario: diamo un nome a ogni cosa, ma siamo sicuri di essere gli unici animali al mondo a farlo? Se anche gli animali, a modo loro, ci “chiamassero” in qualche modo? È quanto afferma Sy raccontando del suo rapporto con le sue galline: animali svegli e intelligenti, non solo comunicano tra di loro “parlando” di predatori e cibo, ma possono parlare anche di noi, assegnandoci un suono da emettere solo e soltanto in nostra presenza. Questo dimostrerebbe che i polli sono animali tutt’altro che stupidi (come le credenze popolari vorrebbero invece farci credere); al contrario, in accordo anche con diversi studi scientifici, si sono dimostrati animali molto intelligenti, in grado di riconoscersi tra di loro, avere ricordi del passato e anticipare il futuro.

Un’antologia di racconti brevi sulla vita segreta degli animali, su creature che ci affiancano da secoli e altre invece poco conosciute, che svela il “mistero animale” con competenza e semplicità, capitolo dopo capitolo.

Buongiorno – Piccole lezioni di felicità con gli animali
Edizioni Sonda
227 pagine
euro 18.00

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)