Cibo vegan nei distributori automatici: a San Francisco ci pensa leCupboard

Insalatone e dessert, tutti rigorosamente 100% vegetali e disponibili ogni giorno, in qualsiasi momento: è l’idea rivoluzionaria di un’azienda americana

Essere vegetariani e vegani e cercare qualcosa da mettere sotto i denti ai distributori automatici può essere un’impresa: è raro infatti riuscire a trovare cibo vegan-friendly al di là di qualche snack confezionato. A cercare una soluzione a questo inconveniente, però, ci ha pensato l’azienda statunitense leCupboard, con sede a San Francisco, rivoluzionando il concetto di “distributore automatico”.

Pensati per essere posizionati nei luoghi in cui normalmente è più difficile trovare cibi pronti che siano anche salutari – come uffici, ospedali, stazioni, scuole e università – i distributori offrono più di 20 opzioni, tutte vegan, tra cui scegliere. Trattandosi di macchinette automatiche, i cibi sono ovviamente disponibili 24 ore al giorno tutti i giorni, ma il fatto che vengano riempite tre volte in una giornata assicura di trovarsi sempre di fronte a piatti freschi, preparati nella cucina dell’azienda con ingredienti di stagione. Ma non è tutto: scaricando l’apposita app, è addirittura possibile scegliere cosa ordinare e decidere l’orario di ritiro, in modo da essere certi di trovare quello che si desidera in qualsiasi momento della giornata. Il fatto che ogni piatto sia servito in contenitori di vetro da restituire una volta consumato il pasto, poi, rende il tutto ancora più “green” ed eco-friendly.

insalate leCupboard

I  menu comprendono anche ricette per la colazione e dessert di vario tipo – tra i quali spiccano il budino di semi di chia e la mousse al cioccolato – ma il “pezzo forte” sono le insalatone (nella foto qui in alto): tante proposte diverse tra cui scegliere, tutte ricche e originali, a partire dai nomi. “Le Paris”, per esempio, è un mix di spinaci, lamponi e cous cous integrale, impreziosito con pistacchi tostati e condito con “formaggio di anacardi” e vinaigrette di lamponi.

Insomma, quella di leCupboard è un’idea interessante e anche se per adesso non sembra destinata a viaggiare oltreoceano, richiama l’attenzione su un tema importante: il cibo distribuito nelle macchinette, oltre a non essere vegan, è spesso dannoso per la salute. Merendine, patatine e bibite gasate la fanno infatti da padrone, tanto che tempo fa nel nostro paese è stata lanciata una proposta di legge perché i distributori automatici offrano snack più sani, specialmente nelle scuole. Questo perché l’Italia detiene un triste primato: è ad oggi tra i paesi europei più coinvolti dal problema del sovrappeso e dell’obesità infantili. A questo proposito, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stilato perfino una lista degli alimenti “da non pubblicizzare”, tra i quali figurano anche cioccolato, patatine e caramelle.

-->
Print Friendly
0
Mostra commenti (0)