Zuppa riscaldante

Grazie a curcuma e sedano, un piatto antinfiammatorio e protettivo ideale per l’inverno

Zuppa Blue Zone

 

Una zuppa riscaldante ci rigenera e ci protegge dai malanni di stagione. Nella stagione fredda sentiamo spesso il bisogno di cibi caldi e nutrienti, come le zuppe di verdure cotte a lungo. Non è solo la temperatura della zuppa a scaldarci, ma anche le spezie e l’energia che deriva dalla cottura prolungata e lenta delle verdure.

In Sardegna abbiamo una lunga tradizione di zuppe e minestroni di verdura e praticamente ogni famiglia aveva la sua ricetta. In questa zuppa mi sono ispirata alla tradizione sarda, aggiungendo ingredienti esotici, tipici della cucina tradizionale orientale giapponese e indiana come il miso, la curcuma e il peperoncino, o sudamericana come la batata.

E’ una zuppa antinfiammatoria, grazie a curcuma, sedano e prezzemolo. Ho scelto in particolare il cavolo nero per il suo contenuto di vitamina C, in abbinamento con batata e carota per aumentare il suo potere antiossidante e anti-aging. Per concludere, il miso ci fornisce dei fermenti utili a mantenere l’intestino in salute.

Ingredienti per 4/5 persone:

4/5 foglie di cavolo nero
3 foglie di verza
1 batata grande
2 carote
2 gambi di sedano
Mezza cipolla
2 spicchi d’aglio
Una manciata di pomodori secchi a pezzetti
Un mazzetto di prezzemolo
Un cucchiaino di sale marino grosso, o anche meno se si preferisce
Un cucchiaino di curcuma
¼ di cucchiaino di peperoncino
Mezzo cucchiaino di miso per persona
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Procedimento

Affettate le cipolle e dividete i due spicchi d’aglio a metà; aggiungete i pomodori secchi e fateli “rosolare” in un pochino d’acqua. Quando cipolle e aglio si sono ammorbiditi e cominciano a profumare, aggiungete carote e batata tagliate a rondelle e pezzetti e un po’ di sale marino.

Dopo qualche minuto, aggiungete le foglie di cavolo nero, private della parte centrale, e le foglie di verza, tagliate a pezzi. Aggiungete acqua fino a coprire tutto. Unite anche la curcuma e il peperoncino e, dopo 15 minuti, il sedano tagliato a pezzetti. Una volta raggiunta l’ebollizione, abbassate la fiamma e lasciate cuocere a fuoco basso per altri 15/20 minuti. Aggiungendo il sedano a cottura avanzata conserverete meglio le sue virtù antinfiammatorie.

Una volta ultimata la cottura, spegnete il fornello, spostate la pentola, aggiungete il prezzemolo e l’olio e coprite per far riposare la zuppa. Dopo circa 10 minuti sarà pronta. A questo punto, versate nei piatti e aggiungete mezzo cucchiaino di miso per ciascuno.

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0