Insalata invernale con finocchio, kiwi e mele

Insalata-invernale

Per tutte le volte che viene da pensare che l’insalata è un piatto un po’ triste, o che di inverno l’insalata “fa venire freddo”… questa ricetta è fatta per stupire e soprattutto per fare ricredere! Un’insalata invernale ricca che può diventare un antipasto o, accompagnata da un po’ di pane, anche un piatto unico leggero e delizioso perché arricchita con uvetta e arachidi per un tocco più corposo e saziante.

Per realizzarla ho pensato alle giornate di sole di inverno: non quello nitido che illumina il cielo di un azzurro intenso, bensì quello timido che ancora non riesce a scaldare ma intanto regala quel tanto di luce che basta per rischiarare gli animi e ricordare che sì, tra qualche mese tornerà gagliardo. E allora, nel frattempo, perché non godersi questi colori nordici e l’aria pungente?

Ecco, anche questa insalata è così: delicata come il sole e pungente come l’aria di inverno; un po’ aspra ma anche dolce, molto fresca e morbida insieme! Ma cosa c’è dentro? Quello che la natura invernale ci offre: finocchio, kiwi, mela, con le loro proprietà depurative e antiossidanti. E poi qualche ciuffo di valeriana e olive taggiasche, oltre all’uvetta e agli arachidi già detti. Ne è uscito un mix di sapori avvolgente e un bouquet di colori da “natura fredda”. Ecco gli ingredienti per prepararla, in cinque minuti!

Ingredienti per due persone

2 kiwi
1 mela fuji
2 finocchi
1 manciata di uvetta fatta rinvenire in acqua tiepida
mezza tazza di arachidi già pulite
mezza tazza di olive taggische denocciolate
valeriana
olio evo, sale, pepe q.b

Tagliate a listarelle sottili i finocchi, e a forma di piccoli trapezi, le fette di mela e kiwi una volta sbucciati. In una padella scaldate un po’ di olio e saltate il finocchio, le olive, le arachidi e l’uvetta a fuoco molto basso per cinque minuti (devono insaporire, non cuocere).

Porre in una terrina le mele ed i kiwi, aggiungere quanto scaldato nella padella, aggiustare di sale e mescolare. Servire su un piatto guarnendo con la valeriana, una spolverizzata di pepe e un filo di olio a crudo.

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)