Cavolfiore in agrodolce

Il re dell’inverno colorato e impreziosito dalla salsa agrodolce,per un contorno estremamente gustoso!Esagerate con i sapori!

Il re dell’inverno, con le sue cimette bianche, in tutto il suo splendore! Inutile dire che lo adoro!

Il cavolfiore è un ortaggio ricchissimo di principi nutritivi: vitamina C, potassio, fosforo, ferro, calcio, principi antibatterici, antiossidanti, anticancro, antinfiammatori. Un vero toccasana per la salute è inoltre depurativo e remineralizzante. Inoltre ha un bassissimo contenuto calorico: 25kcal/100g ed un elevato potere saziante… questo lo rende perfetto per depurarsi!

In cucina è estremamente versatile, lo si può impiegare nella preparazione di zuppe, sughi, oppure bollito, gratinato, o ancora, come ingrediente per le vellutate. Può essere utilizzato anche crudo se sufficientemente tenero, sbriciolato per un cous cous crudista davvero delizioso!

In questa ricetta l’ho colorato e reso piccantino con della salsa agrodolce, provatelo!

Ingredienti per 2 persone

1 cavolfiore medio
100 ml di passata di pomodoro
30 g di zucchero di canna
1 peperoncino dolce rosso
1 cucchiaino di pasta di peperoncino
50 ml di aceto di mele
amido di mais q. b.
4-5 fili di erba cipollina
olio evo
sale

Preparazione:

Per prima cosa, dividete il cavolfiore in cimette e cuocetelo al vapore (oppure, se si è in corsa come me, va bene anche un rapido passaggio in pentola a pressione). Il cavolfiore dovrà restare croccante.

Preparate quindi la salsa agrodolce: mettete in una pentola antiaderente la passata di pomodoro, portate a bollore, unite lo zucchero e sfumate con l’aceto, proseguite così la cottura a fuoco basso per 10 minuti circa. Unite quindi il peperoncino dolce tagliato a piccoli pezzetti, un filo di olio evo, sale e la pasta di peperoncino.

Proseguite la cottura per altri 5 minuti, bagnando con un filo d’acqua se necessario. Unite quindi una spolverata di amido di mais per addensare, mescolando rapidamente affinché non si formino grumi. Quindi trasferite le cimette di cavolfiore nella wok, ungete con un filo di olio evo e ricoprite con la salsa agrodolce.

Spadellate così il cavolfiore per una decina di minuti, sempre a fuoco basso, rigirandolo spesso. Servite caldo con l’erba cipollina tagliata a pezzettini. Nel caso abbiate utilizzato la pentola apressione per la cottura, non buttate l’acqua, utilizzatela per cuocervi una pasta da condire semplicemente con olio evo, prezzemolo e peperoncino.

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)