Frittata di portulaca senza uova? È possibile!

Portulaca oleracea

Durante una passeggiata in campagna ho raccolto delle erbette selvatiche commestibili con le quali la mia mamma era solita preparare delle insalate. Di molte di queste erbette, fino a qualche tempo fa neanche conoscevo il nome. La campagna era ricoperta da un prato di portulaca, una pianta erbacea succulenta dalle numerose proprietà salutari e ricca di omega 3. Mi sono detta: perché non fare una frittata di portulaca senza uova con farina di ceci?

Ingredienti

300 g di farina di ceci
450 ml di acqua
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
sale q.b.
pepe q.b.
curry q.b.
1 spicchio di aglio
500 gr di portulaca

Preparazione

Preparare la pastella con farina di ceci, acqua e sale. La consistenza della pastella deve essere abbastanza liquida come il composto che si otterrebbe per preparare una frittata con uova, ok? 🙂 Insaporire con pepe e curry. Fare riposare per almeno un’ora.

Lavare accuratamente la portulaca e farla scolare. Potete usare solo le foglie oppure tutta la pianta facendo attenzione ad eliminare i rami più duri.

Preparare una padella oleata e aggiungere uno spicchio d’aglio in camicia. Fare soffriggere a fiamma bassa per qualche minuto poi aggiungere la portulaca e salare. Coprire la padella con un coperchio e fare appassire la verdura per una decina di minuti. Controllare la cottura. Non appena pronta, se avete usato tutta la pianta e non solo le foglie, tagliarla e poi amalgamarla con la pastella precedentemente preparata, avendo cura di togliere l’aglio.

Aggiungere un filo d’olio in una padella, riscaldare l’olio prima di aggiungere la frittata senza uova con farina di ceci e portulaca. Fare cuocere. Servire con un contorno di verdure o insalata di pomodori.

Io preferisco mangiarla fredda, e voi?

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0