Hummus mediterraneo

 

hummus mediterraneo

Sono molto emozionata, la mia prima ricetta sul magazine Vegolosi.it! Sono felice ed emozionata.

Voglio cominciare questo percorso con un classico rivisitato: un  hummus. Chi ama la cucina vegetariana, vegana  o comunque sana sicuramente lo consuma spesso: è ricco di vitamina C, di ferro ed è energetico.

Ormai chiamiamo hummus anche quello di barbabietola, di altri legumi, ma sappiamo bene che il classico hummus è di ceci. Infatti, hummus in arabo significa proprio ceci.

La sua origine si perde nella notte dei tempi. Una prima versione si può trovare nel ricettario “Kitāb al-Wusla ilā l-habīb fī wasf al-tayyibāt wa-l-tīb” pubblicato al Cairo nel XIII secolo. Esiste la versione turca, quella libanese, quella araba, quella israeliana…

Il mio hummus è mediterraneo, perché ci ho aggiunto i sapori della nostra terra, cioè i capperi e i pomodorini secchi. Spero vi piaccia, come piace a me.

Ingredienti:

  • 300 g di ceci secchi
  • 1 cucchiaio di tahin o in mancanza un po’ di gomasio polverizzato
  • il succo di 1 limone
  • 1/2 spicchio d’aglio se piace
  • 2 cucchiai di capperi
  • 4 falde di pomodoro secco bio sott’olio
  • 1 cucchiaio di acqua dei ceci
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

Lasciate in ammollo una notte i ceci secchi. Sciacquate bene e cuoceteli 40 minuti in pentola a pressione con alga kombu e foglia di alloro. Frullate nel mixer i ceci lessati con l’aglio, i capperi, i pomodorini, il tahin, il succo di limone, l’acqua e l’olio.

Quando il composto è diventato una crema consistente, mettetelo in una ciotola. A me personalmente piace un po’ grossolano come frullatura. Ora tritate il prezzemolo e decorate.

Servite su crostini, o riempite una pita, o perché no, anche un panino come faccio io.

hummus 2

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0