Banana bread ai superfoods

Banana_Bread

Oggi una ricetta davvero vegolosa! 🙂 Adoro i dolci ma tendo a non prepararne mai di troppo elaborati, adoro le ricette semplici ma allo stesso tempo sfiziose. All’interno di un’alimentazione più sana ed equilibrata le sfiziosità non sono vissute come “sgarri” e non appesantiscono anzi possono diventare delle ottime merende o delle colazioni energiche, un motivo in più per ricercare sempre la ricetta giusta. Il Banana Bread è ufficialmente uno dei miei dolce preferiti, è un classico dolce dei paesi anglosassoni e può essere preparato in tante versioni e a mio parere le farine integrali sono le migliori per ricercare il meglio da questo dolce. Questa volta ho optato per la farina di miglio, e l’ho accompagnata dai semi di chia e tanta frutta secca 🙂

Ingredienti

200 g di farina di miglio
100 g di farina di riso
2 banane mature
100 ml di olio di semi di girasole
130 g di zucchero di canna
1 bustina di cremortartaro
100 mi di latte di riso alle nocciole
3 cucchiai di semi di chia
80 g di noci e nocciole

Procedimento

Banana_Bread3Pesate le farine e lo zucchero e riponeteli in una terrina capiente. Prendete due banane e schiacchiatele con la forchetta e aggiungetele alla farina. Mescolate e amalgamate il tutto. Aggiungete l’olio e il latte continuando a mescolare. In seguito prendete il robot da cucina e girate per 10 minuti l’impasto in modo da renderlo cremoso. Sgusciate la frutta secca e tritatela grossolanamente. Aggiungete i semi di chia all’impasto e parte della granella di frutta secca. Oliate la teglia e versate l’impasto. Aggiungete la granella rimasta in superficie e infornate per 25/30 minuti per 180°. La consistenza della torta sarà più compatta, diversa del solito, merito della farina di miglio…una bontà assoluta!!! 🙂

Consiglio sano: accompagnate una fetta di dolce con un succo di pera, mela e kiwi fatto in casa!

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0