Leonardo Caffo: “Vegani e attivisti devono distinguere fra realtà e sogni” – Podcast

Saranno le alternative vegetali alla carne a portarci fuori dalla crisi etica e ambientale all’interno della quale navighiamo ormai a vista?

Le notizie delle ultime settimane, Beyond Meat quotata in borsa e, dall’altra parte, l’Unione Europea che finanzia una campagna di tre anni dedicata alla promozione del consumo di carne di vitello, sembrano raccontare due mondi separati: ma è davvero così o si tratta solo della faccia della stessa medaglia? E che ruolo hanno i vegani e l’attivismo animalista del tentativo del cambio del paradigma nel quale siamo immersi? Sarà la carne “finta” a salvare gli animali e a trasportarci fuori dall’antropocentrismo che ci sta facendo cavalcare verso la distruzione del pianeta?

Ne abbiamo parlato in questa nuova puntata di Vegolosi Podcast con Leonardo Caffo, filosofo, giornalista e scrittore, autore di numerosi volumi fra i quali ricordiamo l’ultimo edito con Einaudi “Vegan: un manifesto filosofico” (di cui è possibile anche ascoltare la versione in audiolibro) e “Il maiale non fa la rivoluzione” edito da Edizioni Sonda (2013)

Buon ascolto.

[brid video=”417886″ player=”17662″ title=”Leonardo Caffo podcast vegolosi”]

Ascolta le altre puntate di Vegolosi Podcast

1“Ero un allevatore, ora sono vegano”. Intervista a Massimo Manni, fondatore del Santuario per Animali, Capra Libera Tutti

2“Noi viviamo grazie al mare, se muore anche noi lo faremo”. Intervista ad Alessandro Borgogno, ricercatore dello European Research Institute.

3 – Il clima è cambiato, facciamolo anche noi“. Intervista a Luca Mercalli, climatologo e divulgatore scientifico

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0