Esther, maialina super star che ha cambiato la vita ai suoi padroni

Quando Derek e Steve hanno adottato la maialina Esther non si aspettavano che gli avrebbe cambiato la vita

Qualche tempo fa, due ragazzi canadesi, Derek e Steve, hanno deciso di allargare la loro famiglia (già composta da due cani e due gatti) adottando Esther, una maialina che credevano essere nana: oggi pesa 175 chilogrammi ma fa ancora, ovviamente, a tutti gli effetti parte della famiglia ed è diventata una star del web. Loro, invece, sono diventati vegani.

“Abbiamo continuato a tenerla in casa con noi anche quando ormai era evidente che non era il porcellino che credevamo. Ormai era abituata a giocare e a condividere la quotidianità con gli animali di casa”

E infatti Esther si è integrata perfettamente nel nucleo famigliare condividendo la sua quotidianità con i due cani (Shelby e Baby) e i due gatti di casa e come loro obbedisce agli ordini, si fa fare il bagnetto, dorme sul divano (o meglio, ora sul materasso) e aspetta pazientemente la sua ciotola seduta in cucina coi suoi fratellini acquisiti.

Grazie ai più di 700.000 fan della sua pagina Facebook, “Esther the Wonder Pig”, Esther è diventata il simbolo di riscatto della sua specie, troppo spesso oggetto di violenze e sfruttamento: seguire quotidianamente i video delle divertenti avventure casalinghe della maialina non può che far sorgere a tutti i consumatori di carne dei dubbi su quello che gli animali d’allevamento rappresentano per l’uomo.

“I maiali non sono animali stupidi da mangiare, ma sentono tutto, capiscono tutto e sono decisamente domestici”

L’invito della pagina è dunque quello di non consumare carne, di documentarsi sulle condizioni reali in cui vivono i suini al giorno d’oggi e di avere più rispetto e considerazione per ciò che mettiamo nei nostri piatti. Gli stessi proprietari della porcellina, subito dopo l’adozione, sono diventati vegani, consapevoli del fatto che è importante non fare differenze tra gli animali che mangiavano e i loro cani (al punto che, racconta la coppia l’odore un tempo così gradevole e appetitoso del bacon a colazione improvvisamente divenne disgustoso e nauseante).

esther2Si può sensibilizzare la gente attraverso crudeli e raccapriccianti video ma anche, al contrario, attraverso storie di integrazione a lieto fine proprio come l’avventura di Esther, maiale casalingo che aspetta un premio insieme ai cani di casa, che cerca le coccole, che sale sul divano e che ha persino imparato ad aprire il frigorifero.

In suo onore Derek e Steve hanno creato, grazie al crowdfunding con cui hanno raccolto ben 400.000 dollari, il santuario Happily ever Estheraperto anche ai visitatori, in cui vengono accolti e ospitati animali bisognosi e in cerca di famiglia. Gli ospiti sono per ora 33 tra cui 10 maialini per fare compagnia alla guest star Esther.
“Esther possiede un carattere e un’energia contagiosi. La sua personalità denota un’intelligenza molto forte, tanto da reclamare con forza coccole e amore. Se vuole dormire con te si arrampica sul letto, o sul divano, e si accomoda vicino come uno dei nostri cani. Quello è il suo posto preferito per sonnecchiare”

La storia tenera di Esther diverrà presto anche un libro utile per iniziare a porsi delle domande sulle discriminazioni che troppi animali subiscono esclusivamente a causa delle abitudini alimentari degli umani.

Serena Porchera

 

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)