Risotto allo strudel

Mela, uvetta, pinoli e… riso. Un mix speciale per un primo piatto che sorprende il palato.

Una sera ero a cena in un ristorante e sono stata incuriosita da un risotto alle mele, dall’accostamento insolito. Il suo sapore era buono e nella preparazione era stato aggiunto del formaggio. Ma secondo me si poteva fare di più, ed è stata proprio in quell’occasione che mi è venuta in mente questa ricetta. Mi sono detta: “Chissà come sarebbe il risultato finale se si aggiungesse della cannella… E perché no, dell’uvetta… E perché no, dei pinoli…”. Quindi gli ingredienti di uno strudel! Non è forse un caso che sia tra i miei dolci preferiti! Adoro tutti gli accostamenti con la cannella, la frutta cotta specialmente la mela, la frutta secca… E così il giorno successivo ho sperimentato la ricetta del mio risotto allo strudel. A voi la prova.

Ingredienti per due persone:

140 g di riso Carnaroli
30 g di uvetta secca
30 g di pinoli
1 mela renetta di 150 g
400-500 ml di brodo vegetale
1 cucchiaio di cannella in polvere
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
sale

Lessate il riso in 2 volumi di acqua, rispettando i tempi indicati sulla confezione, scolate e raffreddate sotto acqua corrente, così da bloccarne la cottura. Mettete l’uvetta in ammollo in acqua calda e tostate per qualche minuto i pinoli in forno. Affettate lo scalogno e rosolatelo in una padella con 1 cucchiaio di olio evo. Sbucciate la mela e riducetela a dadini, quindi saltatela con lo scalogno per qualche minuto. Unite l’uvetta scolata e il riso, aggiungete il brodo vegetale caldo in cui avrete disciolto la cannella e continuate la mantecatura per 5 minuti. La mela deve cuocersi, ma restare comunque soda. Impiattate e aggiungete i pinoli tostati.

La lessatura del riso ci permette di realizzare questa ricetta in tempi più veloci rispetto alla procedura classica, considerando che potremmo averlo conservato in frigo se, come nel mio caso, era stato preparato in abbondanza nei giorni precedenti. Inoltre il rilascio d’amido sarà inferiore rispetto alla cottura classica del risotto.

 

Print Friendly
0